Home Storie Alessandro Haber, pesanti accuse per lui: che cosa ha fatto?

Alessandro Haber, pesanti accuse per lui: che cosa ha fatto?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:50
CONDIVIDI

Alessandro Haber durante la celebrazione del Castellinaria Film Festival di Bellinzona è stato vittima di pesanti accuse. Cos’è successo?

alessandro haber
Alessandro Haber (Getty Images)

Alessandro Haber è finito al centro di molte polemiche per delle frasi, a detta dei più, sessiste e ambigue. Oggi lo vedremo calarsi nei panni del Professor Galiano nel film “I Laureati“, in onda in prima serata su Cine 34. La pellicola è diretta e interpretata da Leonardo Pieraccioni e vede nel cast Maria Grazia Cucinotta, Rocco Papaleo, Massimo Ceccherini e Gianmarco Tognazzi. Il ruolo dello strambo professore, ex docente di Leonardo, che ha tentato il suicidio, porterà a conferirgli una nomination ai David Di Donatello, come Migliore Attore Non Protagonista. Capiamo quali sono state queste accuse tese al volto noto del cinema italiano.

LEGGI ANCHE —> Antonella Bavaro ex moglie Alessandro Haber, cosa sappiamo di lei?

Alessandro Haber, accusato di parole inappropriate e fuori luogo

Alessandro Haber

Alessandro durante celebrazione del Castellinaria Film Festival di Bellinzona che vedeva alla conduzione Moira Bubola, è stato accusato di aver detto parole inappropriate nei confronti della donna. Salito sul palco l’attore ha ringraziato la città e poi si è lasciato andare ad un commento ritenuto sessista, in queste parole aveva detto che Bellinzona gli aveva dato tanto ma mai una donna, la frase “anzi se qualcuno vuole darmela” ha scatenato una bufera su di lui.

LEGGI ANCHE —> Celeste figlia di Haber ha colmato un vuoto enorme

Ad Haber gli è stato così tolto il premio. Ma l’attore ha tenuto a sottolineare di essersi scusato e che non vuole passare per ciò che non è. Si definisce una persona pulita, leale e generosa. Alessandro smentisce le critiche e si dice turbato da tali notizie che circolano sul suo conto. Conclude dicendo che è stata solo una battuta fondata sull’equivoco.