Home Storie Morgan Freeman, quel dramma che non riesce a dimenticare

Morgan Freeman, quel dramma che non riesce a dimenticare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:00
CONDIVIDI

Morgan Freeman racconta la ferita ancora aperta che gli ha provocato un gravissimo lutto. Scopriamo cos’è successo. 

Morgan Freeman

Morgan Freeman stasera sarà il protagonista nel film “Seven“, in onda in prima serata su Iris. Un thriller avvincente incentrato sulle vicende di un serial killer che attua tremende torture sulle vittime prendendo ispirazione dai sette peccati capitali. Un clima dell’orrore quello in cui il film ci farà addentrare. Ma l’orrore molto spesso non si limita ai film, ma si trascina anche nella vita quotidiana. Vediamo cos’è successo a Morgan.

LEGGI ANCHE —> Quanto è cambiato Morgan Freeman dal 1964 al 2016?

Morgan Freeman: “Il mondo non conoscerà mai il suo talento”

Morgan Freeman

Una tragedia immensa ha colpito l’attore qualche anno fa. La nipote di Freeman è stata uccisa a coltellate a New York. Il corpo della giovane era stato trovato senza vita avanti la sua abitazione, accanto a lei c’era il suo ex fidanzato in preda al panico e in stato di confusione mentale mentre gridava versi della Bibbia. Secondo alcuni si pensava stesse cercando di esorcizzare l’attrice dai demoni. Subito è stata portata in ospedale, ma purtroppo non c’è stato niente da fare. L’arma del delitto era un coltello. L’uomo è stato così arrestato e poi trasferito in un istituto di cura. Morgan ha così commentato lo straziante episodio.

LEGGI ANCHE —> Morgan Freeman dalle accuse di molestie ad ‘Attacco al potere 3’

La nipote del celebre attore, aveva da poco pubblicato sul suo blog, la sua eccitazione per la sua carriera, un sogno che si stava per realizzare: voleva diventare un’attrice. Infatti nelle tristi parole del nonno emerge il dolore verso un mondo che non potrà mai conoscere il talento della giovane. “La sua stella continuerà a brillare nei nostri cuori, pensieri e preghiere”, queste le parole di Freeman. Speriamo che possa riposare in pace.