Home Personaggi Un’espulsione al collegio? Scopriamo di più su Simone Bettin

Un’espulsione al collegio? Scopriamo di più su Simone Bettin

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:43
CONDIVIDI

Durante la quarta puntata del Collegio uno studente potrebbe andare incontro all’espulsione: si tratta del carismatico Simone Bettin.

Simone Bettin

Il docureality di Rai 2 è arrivato alla quarta puntata e oggi i ragazzi avranno l’opportunità di una gita fuoriporta, ma non è tutto.

Stasera al Collegio due concorrenti potrebbero essere espulsi, rischiando così di dover abbandonare preventivamente il docureality. Uno dei due ragazzi a rischio è proprio Simone Bettin, il ribelle di questa edizione che già più volte si è messo nei guai. Sedicenne toscano della provincia di Pisa, capelli biondi e molto carisma.

Nel corso del reality è stato definito, anche da se stesso, maleducato, ma ci ha tenuto ad assolvere i genitori da ogni responsabilità, precisando che non si tratti di un problema di ambiente in cui è cresciuto, ma solamente di carattere.

LEGGI ANCHE -> Scopriamo meglio un professore del Collegio scorso, ecco chi è il Professor Maggi

Tutto su Simone Bettin, il ragazzo del collegio a rischio espulsione

Simone Bettin

Simone Bettin ha sedici anni e si è presentato fin da subito al collegio come un ragazzo ribelle e un po’ arrogantello, atteggiamento che sicuramente ha strappato qualche sorriso al pubblico, ma più volte l’ha messo in posizioni scomode all’interno della scuola, tanto che oggi rischia l’espulsione.

LEGGI ANCHE -> I fan sospettano che il Collegio sia tutta una finzione, sarà vero?

Il ragazzo si è autodefinito carismatico e affascinante, mentre il padre l’ha descritto come un leader nato, e in effetti non ha perso occasione per dare prova di queste qualità, ma qualche volta ha esagerato, apparendo un po’ menefreghista.

Sui suoi profili social ha però precisato che forse, sotto tutta questa sicurezza ostentata, si nascondesse qualche paura, mascherata dalle risate e dalle pagliacciate. Ha dichiarato di avere molto rispetto per le persone adulte nella vita reale e di essere più intelligente di quando non sia apparso in tv.