Home Personaggi Riccardo Milani marito Paola Cortellesi, qualche piccola incomprensione

Riccardo Milani marito Paola Cortellesi, qualche piccola incomprensione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:45
CONDIVIDI

Riccardo Milani marito Paola Cortellesi: ci sta qualche segreto sul loro rapporto? Molto è inevitabilmente legato al loro lavoro.

riccardo milani marito Paola Cortellesi

Paola Cortellesi è senza alcun dubbio una delle più grandi attrici del mondo del cinema italiano. Tanti i film che la vedono grande protagonisti, tra cui, l’anno scorso, ‘Figli‘ con Valerio Mastandrea. Oggi la donna sarà tra gli ospiti di ‘Che tempo che fa’, il talk show domenicale che va in onda su Rai Tre e che è condotto da Fabio Fazio. Ma di che cosa si parlerà? Non può essere escluso che si toccherà l’argomento vita privata e sentimentale.

LEGGI ANCHE -> Fabio Fazio “retrocesso” ancora: Che Tempo Che Fa torna alle origini

Riccardo Milani marito Paola Cortellesi, problemi sul lavoro per i due?

Paola Cortellesi marito

L’artista è infatti legata, ormai da tanti anni, regista e sceneggiatore italiano. L’uomo ha iniziato la sua carriera come aiuto regista di grandi nomi del cinema italiano. Tra questi possono essere ricordati Nanni Moretti, Daniele Luchetti e Mario Monicelli. Nel 1997 è arrivato il suo debutto al cinema, come regista del film ‘Auguri professore’. Si fa conoscere anche nel mondo della pubblicità, girando diversi spot. Il più celebre è quello per la Telecom, che ha avuto come protagonista Daniele Luttazzi. Nel 2002 è sbarcato anche sul piccolo schermo, con ‘Il sequestro Soffiantini’, seguito da ‘La Omicidi’.

LEGGI ANCHE -> Riccardo Milani marito Paola Cortellesi: un amore nato in un luogo strano

Ma qual è l’equilibrio nella coppia? Si sta trattando di una delle coppie più longeve del mondo dello spettacolo, visto che stanno insieme dal lontano 2001. Il matrimonio è arrivato dopo sette anni e il 24 gennaio 2013 la coppia ha avuto una bambina, Laura, la loro unica figlia. Ma c’è mai stata qualche incomprensione nel mondo del lavoro tra i due? “Lavorare insieme porta qualche incomprensione e per noi sono molte. Ci mandiamo anche al diavolo. Però c’è molta differenza tra set e casa: a casa c’è un’atmosfera più malinconica e noiosa“, hanno raccontato alla rassegna Videocittà. Insomma, non sono mancate incomprensione lavorative.