Home Televisione Garrett Rogers Vite Al Limite: l’infarto del padre gli è servito come...

Garrett Rogers Vite Al Limite: l’infarto del padre gli è servito come monito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:02
CONDIVIDI

Vite al Limite è la trasmissione in onda su Dplay che segue le storie di pazienti patologicamente obesi che tentano di dare una svolta alla propria vita.

Garrett Rogers Vite al limite
Garrett Rogers Vite al limite

Il ventenne Garrett Rogers è entrato nella trasmissione per sostituire Chris Mckinley a fianco di Robin McKinley, che non ha potuto partecipare per problemi di cuore che gli hanno impedito anche il minimo spostamento. Sembra infatti che l’attacco di cuore di Chris abbia messo in allarme il figlio Garrett, che finora non ha mai considerato i suoi problemi di peso come letali.

Leggi anche –> Mario Fargetta ex marito Federica Panicucci, perché si sono lasciati?

Vite al limite: cosa sta succedendo

Robin e Garrett
Robin e Garrett

Sembra che non ci sia pace per nessuno all’interno del programma Vite al limite, il seguitissimo programma che racconta la drammatica storia di pazienti clinicamente obesi che si mettono in gioco per cambiare radicalmente vita. Il programma infatti, di episodio in episodio, mostra tutti i drammi all’interno della famiglia presa in considerazione per la stagione, con colpi di scena sempre più particolari.

Garrett, che ad oggi non può mostrare i risultati finali della sua trasformazione perché legato da un contratto, all’inizio del programma pensava 275 kg, ma proprio per la vicenda che ha colpito il padre e la determinazione dimostrata anche dalla zia Robin, il giovane ha preso finalmente a cuore la sua salute e il programma di dimagrimento. Arrivato al termine della cura Garrett ha perso 122 kg, tanti quanti ne pesa al momento. Certo, il percorso non è ancora finito e Garrett dovrà continuare a mettercela tutta per portare equilibrio nella sua vita. Anche se la spinta è nata da un evento così brutto come il lutto per Chris Mckinley, il padre del ragazzo attualmente concorrente. L’importante è cambiare però, prendere in mano la propria vita, come ha dimostrato di voler fare lui.

Vi ricordiamo che il programma prevede un percorso guidato dal dottor Nowzaradan per affrontare un primo e decisivo dimagrimento; solo al termine di questo percorso il dottore  concede il via libero per un intervento di chirurgia bariatrica, sempre curato dallo stesso dottore.

Leggi anche –> Marco Bacini compagno Federica Panicucci, parole che spiegano tutto