Home Cinema Steven Spielberg, un passato tra luci e ombre: è stato difficile

Steven Spielberg, un passato tra luci e ombre: è stato difficile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:00
CONDIVIDI

Oggi Steven Spielberg è considerato tra gli uomini più potenti di Hollywood e sicuramente tra i più ricchi, con un patrimonio stimato intorno ai 4 miliardi di dollari.

Steven Spielberg (GettyImages)
Steven Spielberg (GettyImages)

Ma quello che tutti hanno considerato un giovane prodigio nasconde una vita accademica assolutamente deludente. Il più celebre e pagato regista dagli anni settanta ad oggi non è stato proprio uno studente modello. Si racconta infatti di una carriera universitaria di Spielberg in cui nessuno, a parte forse la madre che lo ha aiutato diverse volte nella realizzazione dei corti, lo riteneva all’altezza.

Leggi anche –> Barbara d’Urso contro Iconize: la lotta continua sui social

Steven Spielberg, il fiore che ha faticato a sbocciare

Steven Spielberg (GettyImages)
Steven Spielberg (GettyImages)

Insomma, il giovane Steven Spielberg non era apprezzato da nessuno; non riuscì a finire l’università perché le sue opere sono sempre state ritenute di livello troppo basso; ma non sapremmo neanche chi sia Spielberg se questa fosse la fine della storia. Arrivò infatti il famoso colpo di fortuna proprio mentre frequentava l’università in California; il produttore Sidney Sheinherg, il cui istinto forse gli ha permesso di vedere quello che gli altri non riuscivano, gli ha affidato la realizzazione del corto chiamato Amblin’ – nome che per altro diede successivamente alla sua casa di produzione – proiettato alla fine di un altro film.

Subito dopo quell’incidente fortunato Spielberg riuscì a girare Duel, il road movie adrenalinico che riscosse enorme successo e che lo portò al celebre Lo Squalo, con cui consacrò la sua fortuna – e anche le sue manie, dal momento che si racconta si fosse convinto che la troupe volesse buttarlo in mare a fine riprese e, da quel momento, non è mai presente l’ultimo giorno di riprese.

La fama lo travolse e da quel momento Steven non ebbe un attimo libero, ma riuscì comunque a togliersi una piccola soddisfazione. Nel 2002 infatti riuscì a prendersi la laurea, portando come tesi addirittura uno dei suoi film più celebri, Schindler’s List. Un enorme schiaffo morale a tutti quelli che li hanno rifiutato, ma che hanno anche contribuito a generare il genio che abbiamo la fortuna di avere oggi.

Leggi anche –> Ramazzotti, scoperta una somiglianza incredibile: sono identici

 

Visualizza questo post su Instagram

 

To cross him is the past, the path is in the future

Un post condiviso da steven Spielberg (@steven_spielberg_official_) in data: