Home Televisione Alda D’Eusanio, attimi di paura: “Sono morta e rinata”

Alda D’Eusanio, attimi di paura: “Sono morta e rinata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:59
CONDIVIDI

Alda D’Eusanio, oggi compie 70 anni: la sua nuova vita dopo l’incidente, ecco chi l’ha salvata dopo il coma.

Alda D'Eusanio
Alda Deusanio

Alda D’Eusanio oggi, 14 ottobre, compie 70 anni; la donna è stata ospite a Storie Italiane, dove ha parlato della sua nuova vita dopo l’incidente che le ha causato gravi danni alla memoria.

Nel 2012 è stata travolta da uno scooter mentre attraversava la strada nel centro di Roma: l’incidente le ha causato una frattura occipatale e gravi emorragie cerebrali. Alda è stata un periodo in coma, in cui ha seriamente pensato che sarebbe morta: “Io volevo tornare indietro in certi momenti, volevo raggiungere mio marito, che se n’era andato” ha detto la D’Eusanio nel salotto di Eleonora Daniele.

Molti amici e affetti l’hanno abbandonata, ma è riuscita a tornare alla sua vita, o meglio ad una nuova vita.

LEGGI ANCHE -> Alda Deusanio, l’aggressione in strada: il video shock

Alda Deusanio, 70 anni oggi: ha riscoperto una nuova vita

Alda D'Eusanio
Alda D’eusanio

La giornalista ha parlato chiaramente del forte dolore che ha causato quel fatale incidente del gennaio del 2012: “Non posso pensare che alcune persone uccidano per distrazione o per fretta…perchè mi hanno uccisa veramente” ha detto Alda.

Nello studio di Storie Italiane si è parlato di vip o personnaggi importanti che vengono abbandonati quando la fama svanisce e arrivano i problemi. La D’Eusanio ne ha parlato lungamente, ammettendo che a salvarla è stata una sua unica amica, che tutti i giorni veniva in ospedale ad accudirla e a farla mangiare.

LEGGI ANCHE -> Alda Deusanio difende Barbara d’Urso: vittima di violenza

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Loro si che sanno ascoltarmi 😂🤣😂 #mia #giorgio #siateimmensamentefelici #famiglia

Un post condiviso da Aldadeusanioofficial (@aldadeusanioofficial) in data:


Alda, tuttavia, oggi è tornata a vivere quella che lei definisce “la sua seconda vita”, che ha definito un dono meraviglioso, anche se doloroso.