Home Cinema George Clooney, piccola “bugia” smentita dai fatti

George Clooney, piccola “bugia” smentita dai fatti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:40
CONDIVIDI

George Clooney è da sempre l’idolo delle donne, amatissimo dai tempi di E.R. Tuttavia l’attore è anche un gran bugiardo. Scopriamo perché.

George Clooney (GettyImages)
George Clooney (GettyImages)

Il rubacuori di Hollywood, dopo il matrimonio naufragato con Talia Balsam, aveva affermato che non si sarebbe mai più sposato; mai la verità fu più lontana! Quello che, infatti, era diventato lo scapolo d’oro di Hollywood il 27 settembre 2014 ha sposato l’avvocatessa Amal Alamuddin. Il matrimonio è stato officiato in lingua inglese dall’ex-sindaco di Roma Walter Veltroni in una cerimonia privata e blindatissima a Palazzo Papadopoli. Si è trattato in realtà dello scambio delle promesse, secondo la tradizione americana. Il rito non aveva valore legale ed è stato poi celebrato il vero matrimonio nella sede comunale di Ca’ Farsetti. Cos’avrà la bella Amal di così speciale da aver fatto rompere una promessa così a lungo mantenuta dall’attore?

Leggi anche –> Stasera in tv, film e programmi in chiaro: in onda oggi 7 ottobre 2020

George Clooney, breve focus sulla sua vita

George Clooney e Amal Alamuddin (GettyImages)
George Clooney e Amal Alamuddin (GettyImages)

Clooney è di origini inglesi, irlandesi e tedesche, anche se l’attore è nato nel Kentucky ed è figlio di un noto presentatore televisivo locale. George ha trascorso parte della sua infanzia in Ohio, dove ha frequentato la St. Michael’s School e la St. Susanna School. Durante le scuole medie, Clooney ha sofferto della paralisi di Bell, una condizione debilitante che paralizza parzialmente il volto; la malattia fortunatamente guarì in un anno ma a detta dell’attore è stato il momento peggiore della sua vita, perché schernito dagli altri bambini.

Più grande si è distinto come giocatore di baseball e pallacanestro, ma non gli è mai stato offerto nessun contratto. Ha frequentato la Northern Kentucky University, con la specializzazione in storia e scienze politiche senza però laurearsi. Dopo gli studi ha ottenuto lavori saltuari, praticando i lavori più disparati.

Clooney è noto anche per il suo impegno umanitario. L’uomo infatti è attivo nel sostegno di una risoluzione del conflitto del Darfur e nel 2007 ha inviato una lettera aperta alla cancelliera Angela Merkel, invitando l’Unione Europea a intraprendere azioni decisive nella regione.

Nel 2006 ha trascorso dieci giorni in Ciad e il Sudan per documentare la drammatica situazione dei rifugiati. Nel settembre dello stesso anno ha chiesto formalmente alle Nazioni Unite di trovare una soluzione al conflitto e per aiutare la popolazione del Darfur. Ha poi fatto un viaggio in Cina e in Egitto con Don Cheadle e due vincitori delle Olimpiadi per chiedere ai rispettivi governi di aiutare la situazione nel Darfur. 

È stato poi impegnato negli aiuti umanitari per Haiti, dopo il terribile terremoto del 2010 e nel 2012 è anche stato arrestato in seguito alle proteste contro il Sudan.

Leggi anche –> Tom Cruise, importanti novità sul suo futuro: tutti i dettagli

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Clooney standing with Atlanta Brave baseball player David Justice at MTV’s Rock ‘N’ Jock softball game in 1995.

Un post condiviso da George Clooney (@georgeclooneyofflcial) in data: