Home Cinema Famoso regista arrestato e condannato a due anni. il grave crimine commesso

Famoso regista arrestato e condannato a due anni. il grave crimine commesso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00
CONDIVIDI

È comprensibile che si sia così innamorati del proprio lavoro da essere disposti a tutto ma ci sono casi in cui si passa decisamente il limite.

Manette
Fonte: Pixabay

Avrebbe dovuto saperlo Daniel Adams, regista arrestato e condannato a scontare due anni in prigione. Il motivo? Evasione fiscale.

L’uomo, pur di realizzare I guardiani del faro, film del 2009, ignorò completamente la pessima situazione finanziaria in cui versava e che già da tempo gli creava non pochi problemi. Che dire, avrebbe dovuto pensarci due volte, visto che ad oggi, tra l’altro, il film non ha una grandissima notorietà.

Leggi anche –> Jurassic World – Il regno distrutto, il segnale di una saga che continua?

Daniel Adams arrestato: condannato a due anni

I Guardiani Del Faro
I Guardiani Del Faro

La commedia di Daniel Adams non ha avuto successo e, anzi, è tra i film meno noti degli ultimi dieci anni. Dopo I guardiani del faro, tra l’altro, il regista quasi ha abbandonato la professione – tornando dietro la macchina da presa solo nel 2018 per An L.A. Minute, pellicola mai distribuita in Italia – e non è ben chiaro quali saranno le sue sorti.

Per quanto riguarda la trama de I guardiani del faro, la pietra dello scandalo, possiamo dire che è basato sulla storia The Woman Haters, scritta da Joseph C. Lincon, autore non esattamente noto in Italia. La storia è ambientata nel 1912 su una penisola dove due guardiani si prendono cura di un faro. Un giorno uno dei due decide di andarsene, e l’altro, Seth (Richard Dreyfuss) rimane solo per un po’ di tempo, almeno finché trova un naufrago (John Brown) sulla spiaggia. Entrambi sono piuttosto interessati alle donne, proprio per la solitudine che si vive sulla penisola; ed è proprio quando una donna approda sull’isola che iniziano a cambiare le cose. Ruth Graham (Mamie Gummer) va a trascorrere con la sua governante al seguito una vacanza in un cottage vicino al faro.

Una carriera modesta, insomma, per Daniel Adams, classe 1961, che ha esordito con le pubblicità, soprattutto per la tv locale di Boston, e che ha all’attivo solamente 6 film, dal 1988 ad oggi. Anche volendo cercare è quasi impossibile trovare informazioni sull’uomo e sui film da lui diretti. I guardiani del faro, per esempio, andò così male che si ha la stima di quanto speso dal regista per realizzarlo – 4,5 milioni di dollari – ma non della cifra raggiunta al botteghino.

Leggi anche –> Tiziano Ferro furioso, il cantante alza la voce: “Ora basta!”