Home Televisione Sanremo 2021, Fiorello non ci sarà? Amadeus ha già trovato il sostituto

Sanremo 2021, Fiorello non ci sarà? Amadeus ha già trovato il sostituto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:43
CONDIVIDI

Indiscrezione che è una vera e propria bomba se confermata: al Festival di Sanremo 2021 non ci sarà Fiorello? Amadeus sceglie il sostituto.

Amadeus Sanremo 2021
Amadeus e Fiorello a Sanremo

All’inizio del Festival di Sanremo 2021 mancano ancora parecchi mesi tuttavia iniziano già ora a circolare alcune voci riguardanti la kermesse. Una di queste riguarda un possibile “cambio della guardia” clamoroso che, se confermato, potrebbe lasciare senza parole tutti i telespettatori.

Come ormai sappiamo, Amadeus è stato riconfermato per il secondo anno consecutivo alla guida della kermesse dell’Ariston. Sulla carta, almeno fino ad oggi, Fiorello avrebbe dovuto stargli di fianco come co-conduttore delle cinque serate di gara.

Adesso, però, come riporta Nuovo, sembra che ci potrebbe essere un avvicendamento: al suo posto potrebbe arrivare un’altra persona. Per lui lo spazio potrebbe essere ridotto drasticamente?

LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021, nuovo cambiamento all’orizzonte: Amadeus spiazza tutti

Sanremo 2021, Chiara Ferragni al posto di Fiorello? Amadeus ci pensa

sanremo 2021 amadeus fiorello conduttori

Chiara Ferragni potrebbe prendere il posto di Rosario Fiorello accanto ad Amadeus al Festival di Sanremo 2021? Al momento tutte queste sono soltanto voci, dei rumor, tuttavia non è da escludere che, almeno per alcune delle serate, al posto dello showman siciliano possa esserci la famosissima influencer che ha da poco annunciato di essere incinta del suo secondo figlio.

LEGGI ANCHE -> Fiorello rompe il silenzio: “Vi dico la mia su Sanremo”

Insomma, non è da escludere che la moglie di Fedez possa presentarsi sul palco dell’Ariston con il pancione, ulteriore segnale del fatto che la Rai voglia sempre di più puntare su un pubblico giovane.

La dimostrazione di tutto questo potrebbe essere -anche- ricercata nel fatto che l’azienda voglia scegliere dei cantanti più vicini alla scena indie/trap, piuttosto che dei nomi più affermati in attesa di un rilancio.

Sarà davvero così oppure no? Staremo a vedere che cosa accadrà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, ma una cosa è certa: quest’anno il Festival si appresta a vivere una vera e propria rivoluzione.