Home News Ha ucciso due ragazzine, famoso regista italiano nei guai

Ha ucciso due ragazzine, famoso regista italiano nei guai

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:52
CONDIVIDI

In molti ricorderanno la vicenda del duplice omicidio stradale di Gaia e Camilla. Arriva la richiesta di una condanna per l’accusato.

grave incidente inter
Ambulanza

Probabilmente in molti ricorderanno la terribile vicenda accaduta del duplice omicidio stradale ai danni di Gaia e Camilla, due ragazze giovanissime. Nessuno è mai preparato alla possibilità di vivere un lutto, ma per due giovani vite spezzate a causa di una morte che poteva essere evitata, non si riesce ad avere pace. I familiari delle vittime infatti continuano a rivivere giorno dopo giorno un dolore che non può che acuirsi.

LEGGI ANCHE —>Thomas Knott, cosa c’entra con l’omicidio di Dale Pike?

Gaia e Camilla, vittime per sbaglio

Pietro Genovese
Pietro Genovese

Il terribile fatto di cronaca che ha visto morire due giovanissime vite, quella di Gaia von Freymann e Camilla Romagnoli è avvenuto il 22 dicembre del 2019. Tale tragico evento si è svolto a Roma e precisamente in Corso Francia. Le due sedicenni stavano attraversando le strisce pedonali quando sono state travolte da una macchina in corsa. Attualmente è ancora in corso il processo che riguarda questo duplice omicidio stradale, che si svolge con il rito abbreviato dinanzi al gup Gaspare Sturzo.

LEGGI ANCHE —>Antonio e Rosa genitori Pietro Maso: l’omicidio che sconvolse l’Italia

Secondo quanto riportato dall’Ansa è stato richiesto dal PM di Roma una condanna a 5 anni di carcere per il giovane che è stato accusato di questo omicidio, cioè Pietro Genovese, figlio del famoso regista Paolo. Secondo le indagini della procura è stato stabilito che il giovane guidava con la patente sospesa e aveva anche assunto alcol prima di mettersi al volante della sua auto. Il ragazzo ha dichiarato di non aver visto le ragazze e che si è fermato davanti al semaforo quando era rosso, per poi ripartire una volta che è scattato il verde. Secondo quanto dichiarato Genovese non aveva nessuna intenzione di uccidere e nemmeno quella di scappare. Il ragazzo inoltre ha ammesso che la sua vita è distrutta per sempre.

Parole che sembrano di grande dolore, ma che non convincono Cristina Romagnoli, la mamma di Camilla. Sempre secondo quanto riportato dall’Ansa, la donna avrebbe ammesso di essere delusa dalle dichiarazioni fatte da Genovese. Per la Romagnoli infatti l’imputato sembra quasi come se stesse recitando, totalmente distaccato dalla vicenda. Inoltre la mamma di Camilla ha voluto ribadire che il giovane non ha mai chiesto perdono, ma ha soltanto detto di essere affranto. Tali parole però per la donna sembrano quasi come dovute e come se stesse seguendo un copione ben studiato.