Home News Tentato omicidio nella notte, la polizia irrompe: era un film per adulti

Tentato omicidio nella notte, la polizia irrompe: era un film per adulti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:06
CONDIVIDI

Strano episodio avvenuto nel cuore della notte, in cui la polizia irrompe per sventare un tentato omicidio ma si trova davanti una realtà impensabile.

lacrime

Nessuno probabilmente si sarebbe mai aspettato di assistere alla scena che si è presentata davanti ai loro occhi, quando la polizia ha interrotto quello che sembrava essere un tentato omicidio durante la notte.

L’allarme era stato dato infatti da un giovane cittadino che si trovava nel ravennate e che si era allarmato per alcune luci viste tra le sterpaglie della Statale 16 Adriatica.

LEGGI ANCHE —>Thomas Knott, cosa c’entra con l’omicidio di Dale Pike?

Effettivamente tale movimento poteva fare insospettire davvero chiunque, dunque è stato senz’altro comprensibile il gesto di ricorrere all’aiuto delle forze dell’ordine.

La paura più grande infatti era che qualcuno tra le sterpaglie stesse per commettere un omicidio, quindi tempestiva ed è immediata è stata la chiamata per chiedere aiuto.

Tentato omicidio, era solo un set

Quando la polizia è arrivata di gran corsa per cercare di sventare quello che poteva essere un tentato omicidio, si è trovata davanti una situazione davvero molto particolare.

Immediato è stato il fermo di un uomo di 42 anni che era stato trovato con un coltello in mano e macchie di sangue che ricoprivano i suoi abiti. Poco più distante vi era invece una ragazza con i vestiti completamente strappati, che non lasciava presagire nulla di buono.

LEGGI ANCHE —>Dale Pike, un caso di omicidio controverso: novità sul suo mistero

Quello che in realtà però i poliziotti proprio non si aspettavano è stata la rivelazione fatta dopo poco dai due. L’uomo e la donna infatti hanno rivelato che si trovavano in quella particolare zona in piena notte per girare un film per adulti.

Sostanzialmente quindi i poliziotti si erano ritrovati ad interrompere un set di un film molto particolare e decisamente non adatto ad un pubblico di minorenni.

Questa bizzarra vicenda si è conclusa con la denuncia di entrambe le persone per procurato allarme e per porto abusivo di armi. I due infatti erano in possesso di un coltello da caccia, manganello telescopico, coltello a serramanico, forbici e anche una pistola scacciacani senza l’utilizzo del tappino rosso.