Home News Aurora Ramazzotti, sta male? La colpa non è sua

Aurora Ramazzotti, sta male? La colpa non è sua

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00
CONDIVIDI

Aurora Ramazzotti sta male? La colpa però non è sua di un momento che per lei diventa assolutamente difficile da accettare.

Aurora Ramazzotti

Aurora Ramazzotti ha senza alcun dubbio quasi sempre i riflettori puntati addosso. La figlia di Eros e Michelle Hunziker deve reggere il confronto, sotto alcuni punti di vista, con la mamma e i tanti commenti che arrivano sui social network. Ancora una volta la 23enne è finita nel mirino degli hater. Ma che cosa è successo questa volta e in quest’occasione? La speaker radiofonica ha voluto però rispondere per le rime e levarsi qualche sassolino dalle scarpe. Insomma, un vero e proprio battibecco a distanza. Sicuramente i commenti l’hanno fatta stare male e dispiace perché è una ragazza meravigliosa.

LEGGI ANCHE -> Aurora Ramazzotti, non ce la fa più: difficile rialzarsi

Aurora Ramazzotti, risposta a una pesante critica: le sue parole

Aurora Ramazzotti

La Ramazzotti non è di certo una persona che le manda a dire e che si nasconde dietro un dito, come si è capito dalla risposta a Selvaggia Lucarelli. non le ha mandate a dire. Ed ecco che la ragazza ha deciso di replicare esplicitamente a chi l’ha accusata di essere più brutta rispetto alla madre così bella. Aurora ha voluto condividere la risposta che ha dato al seguace con tutti gli altri quindi tramite Instagram Stories. “Meglio brutti fuori o brutti dentro?” si è domandata la figlia d’arte a proposito di un commento avuto a una sua foto.

LEGGI ANCHE -> Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti, una foto scatena le polemiche: hanno commesso un reato?

Tua mamma così bella tuo padre bello i tuoi fratelli bellissimi tu così brutta” ha scritto un hater in risposta alla storia pubblicata da Aurora Ramazzotti di primo mattino. Ed ecco che la 23enne ha pubblicato il tutto tra le sue storie, compresa la sua risposta a tono. L’ennesimo episodio che fa capire l’intelligenza della persona in questione. Un battibecco che non è certo passato indifferente.