Home Cinema Nuovo film di Batman sospeso: un attore è positivo

Nuovo film di Batman sospeso: un attore è positivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30
CONDIVIDI

Nuovo attore protagonista della saga di Batman è positivo al Covid, come sta? Problemi sul set, che aveva riaperto solo da qualche giorno.

Batman positivo
Batman, film interrotto per Covid

Il set del nuovo Batman chiude ancora: un attore è risultato positivo al Covid. Stiamo parlando proprio del nuovo protagonista dell’ultimo film della saga DC: Robert Pattinson.

Dopo solo tre giorni che il set di Batman era stato riaperto, si è scoperto che Pattinson è stato contagiato. Ora si trova in isolamento, come da protocollo, e le registrazioni sono state interrotte ancora per permettere che anche gli altri attori e lavoratori sul set, siano controllati.

Non è la prima volta che Batman viene interrotto a causa del Covid: il film ha incontrato vari problemi.

LEGGI ANCHE -> Lutto nel mondo del cinema, morto regista di Batman

Batman, riprese interrotte all’improvviso: Pattinson contagiato

Batman positivo
Robert Pattinson (Fonte: Getty Images)

Il Covid ha colpito proprio l’attore protagonista del nuovo film della saga dell’eroe mascherato, diretto da Matt Reeves. Il film vede Pattinson interpretare un giovane Batman, alle prese con la corruzione profonda della città di Gotham e con i suoi primi cattivi, ancora alle prime armi.

Accanto all’attore ex di Twilight appaiono nel film anche Collin Farrel, nel ruolo de Il Pinguino, Zoe Kravitz ovvero Catwoman, Paul Dano che interpreta L’Enigmista e John Turturro, il mafioso Carmine Falcone.

Robert Pattinson ha solo 34 anni, quindi ci si augura che il Covid non abbia un impatto troppo grave sulla sua salute; tuttavia l’intero fandom è preoccupato per lui.

LEGGI ANCHE -> Batman: ecco tutti i film dedicati all’eroe mascherato

Questo imprevisto, inoltre, rischia di far sì che l’uscita del film di Batman venga rimandata ancora una volta: per ora è prevista per ottobre 2021. Questa era la terza volta che le riprese provavano a ricominciare; erano state rimandate già a gennaio e a marzo 2020.