Home Televisione Cristina Parodi in lutto: la sua morte le ha lasciato un grande...

Cristina Parodi in lutto: la sua morte le ha lasciato un grande dolore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:17
CONDIVIDI

Cristina Parodi sta vivendo un lutto davvero tremendo insieme a suo marito Giorgio Gori e la sorella Benedetta: è morta una persona a cui era legatissima.

cristina parodi

Cristina Parodi sta vivendo un vero e proprio lutto che ha coinvolto tutta la sua famiglia: è infatti purtroppo morto il suocero Alberto Gori, il papà di Giorgio Gori, il sindaco di Bergamo.

Un dramma tremendo che ha lasciato un vuoto immenso nella sua famiglia, anche nella sorella Benedetta Parodi che è subito accorsa in aiuto e sostegno della sorella.

Un grande dolore per tutta la sua famiglia che ha lasciato un vuoto immenso nel cuore di tutti: le condoglianze vivissime da parte di tutti, in particolar modo nei confronti del primo cittadino della città lombarda che è stata particolarmente colpita dalla pandemia globale, che ha fatto vivere loro dei momenti davvero molto difficili.

LEGGI ANCHE -> Benedetta Parodi e Fabio Caressa, messaggio per Bergamo: qualcosa non va

Cristina Parodi in lutto: morto Alberto Gori, suo suocero

cristina parodi
Cristina Parodi coronavirus

Alberto Gori, il suocero di Cristina Parodi, è venuto a mancare nella notte. Si è spento all’età di 91 anni, lasciando un vuoto immenso all’interno della propria famiglia. L’uomo, il cui rapporto con il figlio e la sua seconda moglie, l’ex giornalista, è sempre stato splendido rafforzato da tutto il resto della famiglia che ha avuto modo di vedere creare e crescere nel corso di tutti questi anni. 

LEGGI ANCHE -> Benedetta Parodi e Fabio Caressa, messaggio per Bergamo: qualcosa non va

Insomma, un grande dolore al quale si è unita tutta la città di Bergamo che in questi mesi ha vissuto dei momenti davvero molto difficili ma, allo stesso tempo, il sindaco Giorgio Gori non si è mai arreso ed, anzi, al contrario, è sempre stato vicino ai cittadini che, oggi, si stringono attorno alla sua numerosa famiglia nella speranza che, come si suol dire, condividere il dolore aiuti a placarlo per quanto possibile. Un’impresa quasi impossibile.