Home Televisione Tiberio Timperi, il suo post su Instagram scatena la bufera sul web

Tiberio Timperi, il suo post su Instagram scatena la bufera sul web

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:51
CONDIVIDI

L’ultimo post Instagram pubblicato da Tiberio Timperi scatena la bufera sul social: il suo commento ad una tematica sociale importante non piace a molti.

Tiberio Timperi Instagram
Tiberio Timperi

Tiberio Timperi finisce nella bufera su Instagram: il suo ultimo post non piace a molti utenti. Il conduttore ha voluto esporsi riguardo ad un argomento piuttosto delicato, commentando un articolo pubblicato da La Repubblica che non incontrato il suo consenso.

Tiberio ha voluto dire la sua sulla cosiddetta “Sindrome di alienazione parentale” (o PAS), un “disturbo” tuttavia non risconosciuto ufficialmente dala scienza, che viene posto al centro, sempre più spesso, delle cause di affidamento dei minori in caso di divorzio.

In particolare Timperi commenta un articolo che prende ad esempio il caso di Laura Massaro, chiuso nel gennaio di quest’anno. Le posizioni del conduttore sono piuttosto controverse e in molti, soprattutto fra le donne, non hanno apprezzato il suo intervento su Instagram.

LEGGI ANCHE -> Tiberio Timperi, i fan su Instagram sono preoccupati per lui

Tiberio Timperi attaccato su Instagram, ecco perché

Tiberio Timperi Instagram
Tiberio Timperi

Il noto presentatore Rai ha pubblicato la foto di un articolo de La Republbica che parla del “Dramma dei bambini sottratti alle madri” con la motivazione della Sindrome di alienazione parentale: ovvero, queste donne sono accusate di voler allontanare i proprio figli dai loro padri.

Caso esemplificativo è quello di Laura Massaro che ha rischiato di vedere il proprio figlio portato in Casa famiglia o in casa dal padre violento, perché accusata di aver manipolato l’immagine del marito, facendolo passare per violento e avendo, persino, indotto il figlio a non volerlo più vedere. Laura ha lottato per i suoi diritti di madre e alla fine ha vinto, portando a galla una questione che non riguarda solo lei, ma molti altri casi.

Tiberio Timperi non ci sta, e ha deciso di dire la sua al riguardo; il conduttore insiste sul fatto che questa “Sindrome”, detta anche della “Madre malevola” esista effettivamente e sia piuttosto diffusa: “L’alienazione parentale, capisco la cosa dia fastidio, esiste: si chiama sindrome della madre malevola. Questo perché i giudici “collocano” sempre i figli presso le madri – continua Timperi – Madri che in alcuni casi, manipolano i figli, mettendoli contro i padri. Padri che all’indomani del divorzio, vengono bollati “violenti” ma poi assolti dai tribunali, in quanto vittime di denunce strumentali” scrive l’uomo su Instagram.

Infine, Tiberio, si lamenta del fatto che quando un bambino viene tolto alla madre si dice che venga “sottratto”, ma nei confronti del padre non si usa mai parlare di “sottrazione”, come se fosse un fatto normale.

LEGGI ANCHE -> Tiberio Timperi, il suo retroscena inaspettato con Barbara d’Urso

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Mi ero ripromesso di evitare l’argomento ma il pezzo di oggi su La Repubblica mi spinge a tornare sui miei passi. La firma è di Maria Novella De Luca. Giornalista seria, preparata. L’alienazione parentale, capisco la cosa dia fastidio, esiste: si chiama sindrome della madre malevola. Questo perché i giudici “collocano” sempre i figli presso le madri. Il condiviso è un’utopia inapplicabile nelle giudiziali. Madri che in alcuni casi, manipolano i figli, mettendoli contro i padri. Padri che all’indomani del divorzio, vengono bollati “violenti” ma poi assolti dai tribunali, in quanto vittime di denunce strumentali. Vero, le donne sono state discriminate e penalizzate (sul lavoro lo sono ancora). Ma è barbaro regolare i conti nelle aule di giustizia. Ricollegandomi al titolo: se un figlio viene affidato al padre si dice che sottratto alla madre. Ma se un figlio viene collocato presso la madre non si dice che è stato sottratto al padre. Strabismo culturale o cosa? @larepubblica @nicolazingaretti @matteosalviniofficial @giorgiameloni @giuseppeconte_ufficiale @silvioberlusconi_official @vitocrimi @elisabettacasellati @robertofico @matteorenzi @maumol1964 @carlocalenda

Un post condiviso da Tiberio Timperi (@ttimperi) in data:

I commenti al post Instagram di Tiberio Timperi

Un argomento sicuramente scottante, che ha scatenato una vera e propria bufera nei commenti su Instagram: molti si schierano contro il suo discorso, sottolineando che questa scusa dell'”alienazione parentale” può essere usata dai mariti violenti per passarla liscia.

Altri portano ad esempio i propri casi personali, ma in molti convengono su un punto: è un argomento delicato e non è possibile generalizzare e dare ragione ad una sola parte, ma bisogna valutare attentamente caso per caso, senza lasciarsi andare a “modus operandi” di parte.