Home Musica Matteo Mobrici come Tommaso Paradiso: dopo i Canova il suo futuro sembra...

Matteo Mobrici come Tommaso Paradiso: dopo i Canova il suo futuro sembra scritto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:31
CONDIVIDI

Dopo che i Canova si sono sciolti, quale sarà il destino di Matteo Mobrici, il frontman della band? In molti pensano possa fare come Tommaso Paradiso.

matteo mobrici tommaso paradiso
Matteo Mobrici e Tommaso Paradiso

Matteo Mobrici è stato da sempre il frontman dei Canova, la band milanese che sotto Maciste Dischi (distribuzione Artist First) è riuscita ad avere enormi successi nonostante due soli album all’attivo. Come sappiamo, però, è notizia di ieri il fatto che il gruppo abbia deciso di sciogliersi, con i fan che sono stati davvero tristi nel leggere quelle parole da parte di tutto il gruppo che, comunque, sembra proprio che si sia lasciato in eccellenti rapporti.

Se, tuttavia, per gli altri componenti il destino sembra essere più offuscato che mai, non sembra proprio essere così per quanto concerne il suo carismatico frontman: per lui è pronta una carriera, passateci il termine, alla “Tommaso Paradiso“? Proviamo a fare un’ipotesi su quale potrebbe essere da qui a qualche anno il suo futuro.

LEGGI ANCHE -> Lutto nella musica: un gruppo italiano si separa dopo tanti anni insieme

Matteo Mobrici come Tommaso Paradiso: carriera da solista dopo i Canova?

matteo mobrici canova
Matteo Mobrici, Canova

In molti pensano che i due cantanti, benché diversi, abbiano delle caratteristiche simili. Una su tutte? Il fatto che siano dei frontman “classici”, belli, bravi e sicuramente in grado di scrivere canzoni davvero molto belle, in grado di fare presa sul pubblico.

LEGGI ANCHE -> Tommaso Paradiso, retroscena commovente sul rapporto con i genitori

Ecco, proprio in tal senso, come è già accaduto con Tommaso Paradiso dopo l’addio ai Thegiornalisti (non senza polemiche, a differenza di ciò che è successo con i Canova), per Matteo Mobrici potrebbe intraprendere un percorso simile, con alcuni singoli da pubblicare in solitaria e, magari, una carriera da autore per altri interpreti della musica italiana.

Va detto, però, che a differenza del collega romano, l’ormai ex frontman dei Canova non ha, a quanto ci risulta consultando il famoso sito Genius, solitamente piuttosto aggiornato su questo, mai scritto canzoni per altri cantanti, a differenza del collega che invece aveva già una carriera come autore piuttosto importante (non a caso aveva da tempo firmato un contratto come autore con l’Universal).

Insomma, in attesa di capire quale potrebbe essere il suo futuro, non resta altro da fare che ascoltare in loop i brani più suggestivi di una band che, purtroppo, non c’è più.