Home Cinema L’uomo invisibile, Trailer: Leigh Whannel rilegge il romanzo di H.G.Wells

L’uomo invisibile, Trailer: Leigh Whannel rilegge il romanzo di H.G.Wells

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:44
CONDIVIDI

L’uomo invisibile torna al cinema nel 2020 grazie all’opera di Leigh Whannel che rilegge e adatta ai giorni nostri l’indimenticabile romanzo dell’indimenticabile H.G.Wells.


Il film è stato scritto e diretto da Leigh Whannel che ha deciso di tornare con un’opera complessa che si proponeva l’idea di confrontarsi con un mostro sacro ancor prima che del cinema della letteratura. Nel cast troviamo Elisabeth Moss nei panni di Cecilia Kass, Oliver Jackson Cohen in Adrian Griffin, Aldis Hodge in James Lanier e Storm Reid in Sydney Lanier tra gli altri. Il film in Italia è uscito direttamente in streaming sulla piattaforma Chili a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid che ha chiuso per mesi tutte le attività anche legate al mondo della cultura.

L’uomo invisibile ai giorni nostri, opera completa o trovata commerciale?

L’uomo invisibile è un film che ha assolutamente senso di vivere ai giorni nostri. Questo perché la tecnologia ha finalmente reso possibile qualcosa di impensabile prima, anche se è impossibile non ricordare i grandi successi del passato che già nel 1933 incantavano con il film diretto da James Whale. In quest’opera di Whannell c’è però esplosione espressiva e intrigo anche grazie a una sceneggiatura che sfiora il limite della perfezione.

La pellicola ha poi il grande vantaggio di saper viaggiare tra i generi. Parte come un horror, si trasforma in un thriller, per diventare un film di fantascienza girato in stile videogame. La protagonista Elisabeth Moss si muove spesso sola nelle stanze del set, riuscendo ad attirare l’attenzione sulla sua presenza scenica e riuscendo a convincere lo spettatore di tutto per poi portarlo a pensare al contrario e rimanere infine col dubbio. Un film importante che è stato scritto in maniera intelligente e che si può analizzare seguendo vari piani di lettura. Da guardare e analizzare magari attraverso una seconda visione.

Il trailer