Home Personaggi Federico Ciontoli, una sua frase potrebbe cambiare il caso Vannini?

Federico Ciontoli, una sua frase potrebbe cambiare il caso Vannini?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30

Federico Ciontoli è uno dei protagonisti principali del caso dell’omicidio di Marco Vannini. E una sua frase potrebbe cambiare tutto.

Federico Ciontoli

Il caso dell’omicidio di Marco Vannini in questi giorni è  tornato agli onori delle cronache in quanto è il processo d’appello bis. Dopo la condanna in primo grado di Antonio Ciontoli, tutto quindi potrebbe cambiare. E a scardinare quella che fino a ora è stata la verità processuale potrebbe essere Federico Ciontoli, figlio del condannato. Tutto potrebbe ruotare e girare attorno a una sua frase, che, fino a questo momento, non sarebbe mai stata detta e riportata nelle aule di Tribunale. Ma di che cosa si tratta?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Federico Ciontoli, cognato Marco Vannini: è stato lui a sparare?

Federico Ciontoli, ecco come potrebbe cambiare tutto

Federico Ciontoli omicidio Vannini

il tutto è legato a un qualcosa andato in diretta su ‘Quarto Grado’ nella puntata del 5 giugno 2020. A poter scombussolare tutto un’intercettazione ambientale fatta proprio al ragazzo. La frase pronunciata da quest’ultimo sarebbe stata oggetto di analisi da parte dei periti fonici, anche perché era fortemente disturbata dai rumori esterni. Ma che cosa avrebbe detto il giovane? Le sue parole potrebbero davvero scardinare la ricostruzione dei fatti fatta fino a ora.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Omicidio Vannini, Le Iene: quali sono le novità?

Te l’hanno detto che l’ogiva sembrava una ciste? …”, queste le parole che avrebbe detto Federico Ciontoli. Quest’espressione dovrebbe riferirsi alle notizie ricevute nel corso delle lunghe ore nella Caserma dei Carabinieri di Ladispoli dopo la morte di Marco Vannini. Per di più, nel corso della istruttoria dibattimentale, sarebbe stato appurato che la “ciste” è venuta in evidenza solo dopo la constatazione del decesso. Forse è anche per tutto questo che gli avvocati della famiglia Ciontoli hanno inoltre voluto evidenziare che “il significato di tali parole non è mai stato messo in discussione durante il processo”. Insomma, può davvero cambiare tutto? Non resta che attendere cosa accadrà nel processo bis.