Home Cinema Dovevi essere morta, Wes Craven esce il suo “Frankenstein” in dvd

Dovevi essere morta, Wes Craven esce il suo “Frankenstein” in dvd

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:36

Dovevi essere morta è uno dei film di Wes Craven che erano ancora inediti, in questi giorni è uscito per la collana Sci-fi D’essai della Profondo Rosso. Andiamo a scoprirne qualcosa di più.

Dovevi essere morta
Dovevi essere morta

Il film è del 1986, quando è uscito col titolo originale di Deadly Friend. Nella filmografia del papà di Nightmare e Scream si posiziona tra Le colline hanno gli occhi 2 e quello che per i suoi ammiratori rimane il suo più grande film Il serpente e l’arcobaleno. Il film è tratto da un soggetto di Diana Henstell e con la sceneggiatura di Bruce Joel Rubin. La fotografia è affidata a Philip H.Lathrop, mentre il montaggio a Michael Eliot. Gli effetti speciali sono di Richard Brownfield, le musiche di Charles Bernstein. Nel cast ci sono Matthew Laborteaux, Kristy Swanson, Anne Twomey e molti altri ancora.

Leggi anche —> Ecco Scream 5

Dovevi essere morta, capolavoro dimenticato di Wes Craven

Dovevi essere morta
Dovevi essere morta

Dovevi essere morta rimane una piccola gemma nella filmografia sterminata del grande autore americano. Racconta la storia di Paul che si trasferisce in una nuova città insieme alla madre e al robottino BB. Questi lo aiuta a uscire da diverse situazioni di bullismo, ma in una brava rimane ucciso. Quando morirà la vicina di casa, una ragazza di cui Paul si era innamorato, il ragazzo deciderà di farla rivivere grazie al chip di BB ma niente sarà più come prima.

Leggi anche —> Scream 4

Molti hanno visto in questo film un Frankenstein personale del regista de La Casa Nera. A trainare la trama c’è infatti questo robottino che vede tramite un 3d primordiale e pixellato. Innegabile che questo film abbia dentro di sé una incredibile nostalgia degli anni ottanta, di quanto è passato. Dentro rivediamo poi tanti degli stilemi di un autore che ha saputo far sognare moltissime persone prima di morire nel 2015 per un brutto male al cervello.