Home Streaming Chasing Dream, Johnny To: video, un’arguta critica alla modernità

Chasing Dream, Johnny To: video, un’arguta critica alla modernità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:51
CONDIVIDI

Chasing Dream è il nuovo film di Johnny To e protagonista del Far East Film Festival 2020, per l’occasione eccezionalmente online a causa delle ripercussioni della pandemia globale.

Chasing Dream
Chasing Dream

Il film è un’arguta critica alla modernità. Il protagonista è Tiger un campione di MMA all’apparenza senza scrupoli e interessato solo al dio danaro. Dall’altra parte c’è Cuckoo Du un’artista che è costretta ad alcuni lavoretti per andare a ripagare un suo debito. I due si incontreranno al centro di un match con la splendida ragazza a fare la modella con i classici cartelloni e lui a lottare. Partirà un viaggio nelle loro vite per sostenere dei conflitti irrisolti. Tiger vuole dimostrare il suo affetto al maestro di pugilato che l’aveva ripudiato per l’esplosione nella MMA e Cuckoo vuole rispondere al divo Qu Fengfeng che si è preso la sua verginità e il suo talento alla base del suo successo.

Leggi anche —> Cos’è il Far East Film Festival 2020?

Chasing Dream, Johnny To: la recensione

Chasing Dream
Chasing Dream

Chasing Dream di Johnny To è sicuramente un grande film anche perché, come tutte le opere di un certo livello, spazia e si muove tra un genere e l’altro. Il filo rosso che lo lega è quello della critica alla modernità. Si passa dai reality show e all’accusa pesantissima nei confronti del divo, autore di un furto a livello professionale e anche emotivo. C’è poi l’assistente alla regia che non ha fatto strada e che è costretto a incredibili umiliazioni. Lo sport è il palcoscenico dell’interesse economico con il coach di Tiger che pensa più ai soldi che alla sua salute. C’è poi anche la critica ai social network e all’utilizzo compulsivo degli smartphone tanto che nella scuola del maestro del protagonista non c’è elettricità, manca cibo, ma ci sono gli smartphone e la condivisione degli incontri.

Nel finale però arriva il riscatto, in vari modi per tutti i protagonisti, tranne ovviamente che per i cattivi. Continua così anche la critica alla modernità e alla tecnologia con un’alternanza tra tv e sport che si fondano in un’unica parola, spettacolo.

Video, il trailer