Home Televisione Federico Fashion Style, costretto a chiamare la polizia: momento difficile

Federico Fashion Style, costretto a chiamare la polizia: momento difficile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:03

Federico Fashion Style è stato costretto a richiedere l’intervento della polizia nel suo salone di Anzio: il noto hair stylist racconta la sua versione dei fatti.

federico fashion style
Federico Fashion Style

“Un conto salato, non posso pagarlo“, Federico Lauri si è trovato a dover far fronte a una situazione molto scomoda nel suo salone di Anzio. Il noto parrucchiere dei Vip, che annovera tra i suoi clienti l’amica Valeria Marini.

Nel salone, set del Salone delle Meraviglie, una cliente è rimasta a bocca aperta davanti al salato conto, tuttavia la versione diffusa sul profilo del noto parrucchiere smentisce il verificarsi di questa circostanza.

Federico Fashion Style, interviene la polizia

Federico Fashion Style
Federico Fashion Style (Fonte: Instagram)

Federico Lauri è stato costretto a richiedere l’intervento delle autorità nel suo salone di Anzio, noto per essere il set del programma in onda su Real Time, Il Salone delle Meraviglie.

Una cliente dopo essere stata sottoposta a diversi trattamenti si è infatti trovata nell’impossibilità di pagare il salato conto, stando alle prime notizie pensava infatti di dover spendere circa 300 e non i 600 riportati sullo scontrino.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Federico Lauri, la notizia che nessuno si aspettava

Non è la prima volta che un conto del noto hair stylist lascia a bocca aperta, Chiara Facchinetti, nota Youtuber, aveva anche pubblicato un video nel quale raccontava la sua esperienza nel salone, dove aveva speso 3550 euro. Allora come oggi, Federico Lauri e il suo staff hanno dichiarato che le clienti erano perfettamente a conoscenza del costo dei trattamenti, esposti nel listino dei prezzi.

Stando al comunicato stampa diffuso sul profilo di Lauri, la cliente era stata sottoposta a numerosi trattamenti: keratina, taglio, colore, shatush, maschera ristrutturante, acquisto e montaggio di tre file di extension Taylored di circa 30 cm l’una di veri capelli e altri trattamenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Federico Fashion Style vittima di un incidente spiacevole: cos’è successo?

La donna è entrata nel salone delle Meravigie alle ore 11,00 e ha terminato i trattamenti alle ore 17,00. La donna, pur conoscendo il costo dei servizi ricevuti, ha dichiarato di non poter pagare i trattamenti. Gli agenti intervenuti sul luogo non sollo hanno accertato che il noto parrucchiere avesse adempito ai propri obblighi e doveri di pubblicità nei confronti dei propri utenti, ma hanno anche intimato alla cliente di provvedere al pagamento della cifra dovuta.

View this post on Instagram

Questo comunicato ho deciso di postarlo proprio per raccontarvi dell’accaduto di ieri!….naturalmente la signora era informata…ma molto probabilmente ci voleva provare!…apparte questo…sono qui a dirvi di non credere a ciò che e’ stato scritto su testate anche perché ho i legali stanno provvedendo a rettificare la fake news che hanno scritto!…ma mi viene comunque da pensare ad una cosa…come hanno fatto le testate a scrivere ciò… bhe ve lo spiego subito… naturalmente qualcuno come al suo solito si diverte a dare notizie sbagliate ad infangare il lavoro degli altri e a puntate il dito ad una persona come me che lavora h24 specialmente per questo paese #anzio dove ho cercato di dare un immensa visibilità sia con il programma “il salone delle meraviglie” e sia con la frequentazione assidua di tantissimi personaggi che hanno e frequentano il mio salone….allora mi viene da chiedere…perché nessuno dice e scrive nulla ?! Bhe’ perché fa comodo scrivere solo ciò che fa comodo a loro! Io sono onesto e ne sono fiero di ciò che ho fatto e di ciò che ho costruito da SOLO dando anche visibilità al mio paese di nascita al quale io sono legato….ma putroppo questo paese non merita tutto il mio affetto! A malinquore mi viene da dire…questo è ‘ ANZIO !

A post shared by Federico Fashion style (@federico_fashion_style) on

Federico Lauri si è poi offerto di staccare le tre file di extension così da poter abbassare il prezzo, così facendo ha però subito un danno economico“Consistente nell’impossibilità di poter riutilizzare in altro modo le extension rimosse.”