Home News Fabio Volo, è crisi vera con Johanna Hauksdottir? L’indizio che fa preoccupare

Fabio Volo, è crisi vera con Johanna Hauksdottir? L’indizio che fa preoccupare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00
CONDIVIDI

Johanna Hauksdottir è la storica compagna di Fabio Volo. Il legame tra i due però starebbe vivendo un momento di crisi e di difficoltà.

Johanna Maggy mogile Fabio Volo

I suoi libri e le sue posizioni su alcune tematiche sociali hanno sempre fatto discutere. Stavolta però Fabio Volo è balzato agli onori delle cronache per il rapporto con la sua compagna Johanna Hauksdottir. Un amore che è sempre apparso indissolubile e indistruttibile. Ora però, stando ad alcuni rumors e indiscrezioni, tra i due ci sarebbe aria di crisi. Ma qual è la situazione e la verità?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fabio Volo: “Matteo Salvini ti fai lo splendido solo con i più deboli”

Fabio Volo, è crisi con la fidanzata Johanna Hauksdottir?

A parlare del rapporto tra i due è stato il noto settimanale ‘Chi’. Di una rottura si era, come detto, già parlato in passato. Ora la situazione sarebbe ancor più difficile e complicata. I due infatti si sarebbero già lasciati e vivrebbero in case diverse ma poco distanti. Una soluzione presa per non far pesare troppo la loro separazione ai loro figli: Sebastian, 6 anni e mezzo, e Gabriel, che l’11 agosto prossimo compirà 5 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Linus vs Fabio Volo: ecco cosa è successo

Ma quando sarebbe cominciata la crisi? Quest’ultima avrebbe radici un po’ antiche. Già a fine 2019 infatti Johanna, attraverso alcuni post Instagram, aveva fatto percepire i primi segnali negativi. Eppure i due hanno trascorso insieme la quarantena in terra ligure e il peggio sembrava esser stato messo alle spalle. Poi cos’è accaduto? Difficile saperlo, ma la rottura pare ormai esser cosa certa. Anche se, in una recente intervista a ‘Tpi’, Fabio Volo ha glissato sull’argomento: “Le crisi ci sono, ma poi si ritorna. Quando si supera una crisi, tu dici: ok, questa volta è andata, basta. Poi passa qualche mese, se sei fortunato un anno, e c’è un’altra crisi, un altro problema. E’ quella roba dei cancelli, non finiscono mai. Ma in fondo accade se sei vivo”. Insomma, parole che non fanno alcun tipo di chiarezza.