Home News Lutto in Superbike, morto un pilota britannico: soccorsi inutili

Lutto in Superbike, morto un pilota britannico: soccorsi inutili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:29
CONDIVIDI

Vera e propria tragedia in Superbike. Durante un evento ha infatti perso la vita un pilota britannico di 25 anni. Mondo del motociclismo in lutto.

Vera e propria tragedia nel mondo del motociclismo. Un 25enne pilota di Superbike ha infatti perso la vita in un incidente avvenuto a Donington Park, dove si stava svolgendo l’evento ‘No Limits Trackdays’. Ben Godfrey, questo il nome della vittima, ha perso la vita dopo uno scontro con un altro pilota. Per lui sono stati inutili i soccorsi, che sono comunque stati immediati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alex Zanardi incidente, come sta? L’atleta rischia la vita

Lutto in Superbike, pilota muore dopo un incidente

A comunicare l’accaduto è stata la stessa organizzazione della manifestazione motoristica. Quest’ultima ha spiegato la dinamica dell’incidente che ha causato la morte del ragazzo: “Durante la seconda sessione di gruppo avanzata della nostra giornata di ‘No Limits Track’, che si è svolta oggi a Donington Park, Ben Godfrey, pilota di 25 anni, si è scontrato con un’altra moto, approcciando la Redgate ed è caduto dalla sua moto. Tragicamente, ha subito gravissime lesioni e, nonostante l’immediata assistenza medica a terra, è deceduto a causa delle stesse poco dopo“. Insomma, a esser fatali per il britannico sono state le gravi lesioni riportate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tragedia nel mondo dello sport: annegata e perde la vita

Il direttore ha poi voluto fare il suo omaggio allo sfortunato Ben Godfrey. Queste le sue parole, che non nascondono la commozione e la tristezza: “Posso dire che lui era davvero un ragazzo fantastico ed era amico di tante persone nel paddock. Sorrideva sempre e aveva tempo per tutti. Era molto eccitato per l’inizio della stagione e aveva partecipato a molti eventi in pista nell’ultimo mese. I nostri pensieri non possono non andare alla sua famiglia, al suo compagno Jordan e a tutti i suoi compagni di squadra e amici”. Insomma, un’ennesima tragedia sconvolge il mondo dello sport e del motociclismo