Home Cinema Beowulf, il poema epico anonimo che ha ispirato Beowulf & Grendel

Beowulf, il poema epico anonimo che ha ispirato Beowulf & Grendel

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:10
CONDIVIDI

Beowulf è un poema epico anonimo da cui è tratto il film Beowulf & Grendel. Questo andrà in onda a partire dalle 23.25 su Italia 1 in prima tv.

Beowulf
Beowulf

La datazione dello scritto è incerto nonostante i molti indizi che si trovano all’interno lo fanno collocare alla metà dell’VIII secolo. Formato da 3182 versi si tratta del poema anglosassone più lungo della storia. Il poema ci è arrivato grazie a un manoscritto, il Cotton Vitellius, che possiamo trovare conservato all’interno della British Library. Tra gli autori che si sono ispirati a questo c’è anche J.R.R.Tolkien che per la sua maestosa opera de Il Signore degli Anelli ha preso spunto anche da qui.

Leggi anche —> Il film di Robert Zemeckis su Beowulf

Beowulf, di cosa parla il poema epico?

Di cosa parla il poema epico? Al centro vi troviamo il protagonista che dà il nome all’opera che si recò in Danimarca per liberare Hrothgar Herot da Grendel. Proprio questo secondo personaggio ritroveremo nel titolo del film in onda su Italia 1. Gli altri personaggi dell’opera sono Beo, Breca, Edgetho, Efor, Esher, Finn, Frewa, Halga, Hathcyn, Hathlaf, Healfdane, Herbald tra gli altri. Il testo del poema epico è basato sull’allitterazione, non ci sono delle rime. Il metro invece si muove per accenti, quattro a verso, e non sulle sillabe.

Sicuramente si tratta di un’opera maestosa e incredibilmente avvincente che ha conquistato l’attenzione del pubblico di tutto il mondo tanto da arrivare nelle scuole anche in Italia. Di certo le sue particolarità ne hanno permesso una costruzione molto interessante all’interno della mentre del pubblico che ha visto in questo un vero e proprio antenato dei supereroi.

Il film

Beowulf & Grendel
Beowulf & Grendel

Beowulf & Grendel è un film del 2005 diretto da Sturla Gunnarson. Nel cast troviamo come protagonista Gerard Butler, mentre al suo fianco ci sono Stellan Skarsgard, Sarah Polley, Ingvar E.Sigurdsson, Spencer Wilding ed Eddie Marsan. Sicuramente non è un film passato alla storia del cinema, ma ha buoni argomenti per interessare una fetta di pubblico interessato al cinema fantasy.