Home Televisione Raoul Bova lancia un appello toccante: “C’è bisogno di aiuto”

Raoul Bova lancia un appello toccante: “C’è bisogno di aiuto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30
CONDIVIDI

Raoul Bova con il suo appello su Instagram ha catturato l’attenzione dei fan: le parole del noto attore colpiscono dritte al segno.

Raoul Bova, il messaggio per la mamma emoziona i fan

Raoul Bova nel corso dell’emergenza sanitaria è stato molto attivo insieme alla sua compagna Rocio Munez Morales, i due non solo hanno partecipato attivamente al volontariato della Croce Rossa.

Il noto attore ha vissuto con molta emotività il periodo di emergenza, cercando di sensibilizzare le persone che lo seguono sui social e condividendo con loro anche i suoi sentimenti al riguardo: “Ho la morte nel cuore”, aveva confessato all’inizio della quarantena.

Raoul Bova appello social

Vip volontari emergenza
Raoul Bova e Rocio Morales volontari della Croce Rossa

Oggi, 18 maggio 2020, le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria si allentano definitivamente, pur avendo la possibilità di tornare a compiere piccolo gesti quotidiani, come un aperitivo tra amici, è importante non abbassare la guardia e non dimenticarci che la crisi non è stata ancora superata. Per questo molti personaggi famosi utilizzato i loro canali social per condividere il loro personale appello alla prudenza, tra questi Raoul Bova.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Raoul Bova, il messaggio per la mamma morta è commovente

Il noto attore ha pubblicato sul suo profilo Instagram uno scatto che lo ritrae sdraiato e pensieroso, tuttavia a catturare l’attenzione dei fan questa volta non è certo la sua bellezza fuori dal comune. Le parole scelte da Raoul colpiscono dritto al punto: “Iniziamo questa settimana con responsabilità, prudeza e rispetto per gli altri.” L’attore ha poi aggiunto: “Con l’idea che questo sia il vero primo passo per un lungo camino.

L’incredibile impegno

Raoul Bova non ha solo contribuito in qualità di volontario al lavoro della Croce Rossa Italia ma ha anche preso una decisione che ha commosso davvero tutti. L’attore ha infatti offerto la sua masseria in Puglia, nel caso fosse stato necessario trovare degli spazzi.

Inoltre, in qualità di ambassador della CRI, ha deciso di far conoscere al grande pubblico l’importante lavoro del personale e dei volontari, al punto da voler realizzare una miniserie di sei puntate con personaggi ispirati al mondo reale. La prima stagione sarebbe dedicata al Coronavirus, le successive mostrerebbero l’importante lavoro della CRI a livello internazionale, un progetto che Bova studia da diverso tempo e che potrebbe, presto, andare in porto.