Home News Grave lutto per il cinema, morto per il virus

Grave lutto per il cinema, morto per il virus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:14
CONDIVIDI

Il cinema è in lutto perchè è morto un grandissimo personaggio colpito da questo terribile virus che sta mettendo in ginocchio tutto il nostro paese e non solo.

Si tratta di Germano Celant che aveva 80 anni ed era un noto critico, fondatore dell’arte povera. Era ricoverato da più di un mese all’ospedale San Raffaele di Milano proprio per combattere questa terribile infezione. Lanciò l’arte povera appunto che nella seconda metà degli anni settanta aveva visto protagonisti grandi artisti come Luciano Fabro, Pino Pascali, Jannis Kounellis e Alighiero Boetti. Si tratta di una delle ultime neovanguardie italiane che riuscì ad arrivare addirittura al MoMA di New York.

Germano Celant è morto, purtroppo non è il primo

Germano Celant non è il primo personaggio noto ad aver perso la vita a causa di questo terribile virus. Impossibile non pensare subito allo scrittore cileno Luis Sepulveda che sembrava guarito ma che poi purtroppo è morto. Tra gli attori il primo ad ammalarsi è stato Tom Hanks che per fortuna è guarito così come Idris Elba. Harvey Weinstein invece è in isolamento in carcere dopo che era stato trovato positivo.

Chi non ce l’ha fatta è Lucia Bosè che ha perso la vita per le complicazioni seguite a questa infezione. Tra le italiane guarite c’è la bellissima Giuliana De Sio che era stata ricoverata per circa 15 giorni allo Spallanzani di Roma. Tra i personaggi di serie tv colpiti troviamo Itziar Ituno e Kristofer Hivju. Viene così da ripensare alle parole di Madonna che aveva specificato, prendendosi moltissime critiche, che questo virus non guardava in faccia nessuno né per il ceto o per il conto in banca. Parole drammaticamente vere.