Home News Alba Parietti, sfuriata su Instagram: “Troppi imbecilli, non siamo pronti!”

Alba Parietti, sfuriata su Instagram: “Troppi imbecilli, non siamo pronti!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:27
CONDIVIDI

Alba Parietti, molto sensibile alle tematiche legate alla pandemia, si sfoga su Instagram e tuona contro chi trasgredisce in maniera grave alla quarantena.

Alba Parietti

Alba Parietti non ne può più e si sfoga su Instagram contro tutti quelli che pensano che la quarantena sia già finita. La donna si è mostrata molto sensibile, in questi mesi, alla tematica della pandemia e soprattutto alla prevenzione al rispetto delle norme di sicurezza per prevenire il contagio del virus.

La Parietti si è sfogata spesso sui social, parlando anche del dolore per una perdita di un caro; il padre di un amico del figlio che per lei è una persona di famiglia. Questo lutto ha spinto Alba a sensibilizzare i suoi follower sulla questione e a cercare di far capire che l’emergenza non è rientrata e che, soprattutto nella sua Lombardia, sono ancora in molti quelli che soffrono.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alba Parietti e il lutto improvviso: “Rischiamo tutti, attenzione”

Alba Parietti: “Non è la Liberazione”

Alba Parietti
Alba Parietti

La showgirl ha pubblicato un post su Instagram in cui si sfoga contro tutti quelli che hanno abbassato la guardia nei confronti dell’emergenza da pandemia: “Non e’la liberazione dal codiv 19 incivili... il 4 maggio siamo pronti? Si a riempire la terapia intensiva della fiera di milano” scrive la Parietti: “Sono soprattutto gli uomini a non mettere la mascherina , a tenerla abbassata e a dare ai figli un pessimo esempio. La libertà va meritata con sacrificio non abusata . Soprattutto perché non si può essere liberi di decretare con un comportamento irresponsabile e incivile la malattia , la morte è il lavoro degli altri“.

Alba è un fiume in piena e tuona su Instagram: “Non siano pronti. Troppi imbecilli che si sentono intoccabili. Mi vergogno per noi. Io non voglio a causa di comportamenti imbecilli , irresponsabili essere considerata parte degli untori (consapevoli, non più inconsapevoli come a febbraio e marzo d’Italia).” scrive la Parietti: Libertà è partecipazione è inclusione è rispetto per le regole che tutelano la vita degli altri. Anarchia è sapere che la mia libertà finisce dove inizia il rispetto della libertà dell’altro“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alba Parietti e il cambio di look drastico; irriconoscibile

Un vero e proprio sfogo quello di Alba Parietti su Instagram, nella giornata della Liberazione, una data significativa per il popolo italiano che, secondo la donna, non si sta dimostrando responsabile e all’altezza di essere lasciato presto “libero”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Non e’la liberazione dal codiv 19 incivili… il 4 maggio siamo pronti? Si a riempire la terapia intensiva della fiera di milano. Ma sono soprattutto gli uomini a non metterla , a tenerla abbassata e a dare ai figli un pessimo esempio. La libertà va meritata con sacrificio non abusata . Soprattutto perché non si può essere liberi di decretare con un comportamento irresponsabile e incivile la malattia , la morte è il lavoro degli altri. Non siano pronti . Troppi imbecilli che si sentono intoccabili. Mi vergogno per noi. Io non voglio a causa di comportamenti imbecilli , irresinsabili essere considerata parte degli untori ( consapevoli, non più inconsapevoli come a febbraio e marzo d’Italia) . Libertà e’ partecipazione e’ inclusione e ‘ rispetto per le regole che tutelano la vita degli altri. Anarchia e’ sapere che la mia libertà finisce dove inizia il rispetto della libertà dell’altro

Un post condiviso da Alba Parietti Officialpage (@albaparietti) in data: