Home Televisione Pupo rivela una malattia drammatica: il gioco d’azzardo non c’entra

Pupo rivela una malattia drammatica: il gioco d’azzardo non c’entra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:12
CONDIVIDI

Pupo ha svelato di avere avuto una vera e propria malattia che gli ha cambiato la vita. Non riguarda il gioco d’azzardo: c’è molto peggio, il suo dramma.

Pupo
Pupo

Pupo, come sappiamo, ha avuto in passato una difficile e dura dipendenza dal gioco d’azzardo ma la sua vita ha vissuto anche un altro dramma davvero difficile da superare, paradossalmente molto meno visibile dall’esterno dal momento che ha a che fare con una parte assolutamente privata della sua vita.

Il noto opinionista e volto noto della tv ha infatti svelato di avere avuto un’altra dipendenza che di fatto si era trasformata in una vera e propria malattia difficile da debellare.

Il suo racconto è davvero drammatico: ecco le parole del noto ex opinionista del Grande Fratello Vip che ha reso pubblico un omento davvero difficile della propria vita dal quale, per fortuna, è riuscito a venire fuori.

TI POTREBBE INTERESSARE: Alfonso Signorini e Pupo, quella lite furibonda al Grande Fratello Vip

Pupo era malato: “Non potevo farne a meno”

Pupo
Pupo

Enzo Ghinazzi, questo è un vero nome del volto della tv, ha infatti confessato di avere avuto una vera e propria dipendenza dal sesso, il quale era diventato un vero e proprio pallino per lui a tal punto da non permettergli di riuscire a fare nient’altro.

TI POTREBBE INTERESSARE: Lucia Bramieri, “Non riesco più a dormire”: come farà?

Insomma, era per lui diventata una vera e propria ossessione che gli stava rovinando non solo la vita ma anche la sua carriera nel mondo della tv e dello spettacolo ma, grazie ad una serie di aiuti, non ultimo quello della sua famiglia, è riuscito finalmente ad uscirne ormai da parecchi anni ed a tornare la bellissima e professionale persona di sempre.

Ancora una volta la sua storia conferma come, dietro tutti i suoi sorrisi ed alle sue battute, si nasconde un uomo vero, che ha lottato.