Home Cinema Gigi Proietti, il difficile momento del declino al cinema

Gigi Proietti, il difficile momento del declino al cinema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:04
CONDIVIDI

L’attore romano Gigi Proietti ha vissuto fino ad ora una straordinaria carriera costellata da mille opportunità, ma anche un momento di declino al cinema.

Gigi Proietti
Gigi Proietti (Fonte: Getty Images)

Attore, cabarettista, doppiatore, comico, conduttore televisivo, cantante, regista e tanto altro ancora è il grandissimo Gigi Proietti.

La carriera di questo straordinario artista è tra le più articolate e interessanti, costellate da una serie infinita di successi e grandi opportunità.

L’attore, che ha avuto modo di lavorare in diversi settori e di guadagnare un discreto favore da parte del pubblico, ha anche vissuto però dopo i primi esordi cinematografici andati abbastanza bene, un momento di vero e proprio declino.

L’uomo infatti aveva esordito nel cinema già nel 1955 come comparsa nel film Il nostro campione, e in seguito aveva partecipato a numerose e varie pellicole, tra cui Gli ordini sono ordini, Conviene far bene l’amore e Febbre da cavallo.

LEGGI ANCHE —> Jessica Lange, il compleanno dell’attrice di American Horror Story

Quest’ultima è la vera e propria consacrazione cinematografica che avviene nel 1976 e che lo vede nel ruolo di Bruno Fioretti detto Mandrake.

Proprio dopo questo successo si sarebbe aspettato da Proietti un continuo nella sua carriera cinematografica sempre al massimo, ma purtroppo non fu così.

Se si esclude infatti Casotto del 1977, Proietti recita in altri due film tra cui Languidi baci… perfide carezze e Non ti conosco più amore, che hanno uno scarso successo e favore da parte del pubblico.

Probabilmente momento che non si sarebbe mai aspettato, dopo lo straordinario successo ottenuto soltanto nelle pellicole precedenti.

Gigi Proietti, la ripresa dopo il declino

Gigi Proietti
Gigi Proietti (Fonte: Getty Images)

Dopo il suo declino cinematografico Gigi Proietti debutta anche come conduttore televisivo con show come Fantastico 4, Io a modo mio, Di che vizio sei? e altri ancora.

E’ pero grazie al mondo della fiction che Gigi Proietti ottiene un inaspettato e straordinario successo, grazie alla serie televisiva Il maresciallo Rocca, per cui ancora adesso è riconosciuto e apprezzato.

LEGGI ANCHE —> Alessandra Mastronardi, quarantena in dolce compagnia: con chi è?

Nel 2002 inoltre ritorna al cinema con il sequel di Febbre da cavallo, dal titolo Febbre da cavallo – La mandrakata, grazie al quale riesce a vincere anche un Nastro d’argento come Miglior attore protagonista.

Moltissime altre le sue partecipazioni in trasmissioni televisive importanti, tra cui anche Ulisse il piacere della scoperta e anche a numerosissime fiction.