Home Cinema Cortina, l’hotel De La Poste di Vacanze di Natale cita per danni...

Cortina, l’hotel De La Poste di Vacanze di Natale cita per danni la Cina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:35
CONDIVIDI

L’hotel De La Poste di Cortina ha citato la Cina per danni, dopo i recenti sviluppi drammatici dovuti alla pandemia che ha portato ad una crisi del turismo.

Vacanze di Natale
Vacanze di Natale

L’hotel De La Poste di Cortina d’Ampezzo, conosciuto per essere apparso del noto film Vacanze di Natale, ha citato per danni il Ministero della Sanità della Repubblica popolare cinese.

Questo è importante albergo, reso noto grazie al film Vacanze di Natale, in cui si mostra anche in una scena in cui l’attore Claudio Amendola arriva in ritardo ad un appuntamento, si trova ad affrontare questa delicata scelta.

Il motivo di queste gravi accuse sono dovute alla diffusione dell’attuale pandemia globale che ha investito il mondo intero e che avrebbe potuto essere forse presa per tempo.

LEGGI ANCHE —> Massimo Boldi e la paura di morire: l’attore sta vivendo un dramma

La colpa della Cina infatti sarebbe stata quella di non aver segnalato all’Oms lo stato della diffusione della malattia, che ha poi portato al successivo blocco di moltissime delle attività mondiali e del turismo.

Un gravissimo colpo che ha schiacciato questo storico hotel, che aveva già il tutto esaurito in vista delle finali di Coppa del Mondo di sci alpino che si sarebbero dovute tenere dal 18 al 22 Marzo 2020.

Cortina, le gravi conseguenze per l’hotel De La Poste

Vacanze di Natale
Vacanze di Natale

Sono dunque moltissimi i danni che ha subito l’Hotel De La Poste di Cortina, a causa dell’epidemia che si sta diffondendo attualmente.

Il turismo infatti è stato uno dei settori più colpiti in assoluto a livello economico, con conseguenze disastrose che hanno portato anche al licenziamento del personale dell’hotel e la disdetta di vari contratti.

Se la Cina avesse bloccato tempestivamente la diffusione della malattia e avesse fatto i necessari controlli sugli scali aeroportuali, probabilmente questa assurda situazione non si sarebbe avuta.

LEGGI ANCHE —> Catherine Zeta Jones soffriva di un disturbo gravissimo: il suo dramma

Ecco dunque il perché della scelta dell’hotel di citare per danni il Ministero della Sanità cinese, che avrebbe potuto ridurre al minimo le conseguenze negative e disastrose che il mondo sta vivendo.

Le omissioni di responsabilità cinese dunque hanno reso impossibile il fatto che lo Stato italiano fosse adeguatamente preparato ad adottare in modo tempestivo tutte le misure di sicurezza e gestione della situazione.