Home News Andrea Iannone volta pagina, ma lancia un messaggio a Giulia De Lellis

Andrea Iannone volta pagina, ma lancia un messaggio a Giulia De Lellis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:20
CONDIVIDI

Andrea Iannone volta pagina, negli ultimi mesi la sua vita privata è stata al centro dell’opinione pubblica ma ora è pronto ad andare avanti, non prima di lanciare un messaggio a Giulia De Lellis.

Lutto per Andrea Iannone

Andrea Iannone si sta lasciando alle spalle un periodo molto difficile, lo scorso 17 dicembre, infatti, dopo essere risultato positivo al test per l’antidoping è stato sospeso. Fino a poco tempo fa al suo fianco poteva contare sulla presenta di Giulia De Lellis, ormai tornata ufficialmente tra le braccia del suo ex fidanzato Andrea Damate. Un ritorno di fiamma il loro che ha spiazzato tutti e che non ha mancato di essere criticato da una delle penne più feroci del web.

Andrea Iannone volta pagina

Lutto per Andrea Iannone

Andrea Iannone pare sia finalmente pronto a voltare pagina, sia in campo sentimentale che lavorativo: dopo mesi difficili, infatti, il campione di Vasto può dirsi finalmente sereno e felice come ammesso su Instagram.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> WANDA NARA, LOOK ESPLOSIVO: I FAN NOTANO UN PARTICOLARE

“Il vero cambiamento che ho realizzato è la conquista del mio equilibrio” ha infatti ammesso Iannone, che poi ha aggiunto: “Poche volte mi sono sentito bene come in questo momento.”

TI POTEBBE INTERESSARE ANCHE-> MARA VENIER MINACCIA RAI 1: “IO ME NE VADO, COSI’ NON SI PUO'”

Messaggio a Giulia De Lellis

View this post on Instagram

sometimes sweet…🧡 #adv

A post shared by Giulia (@giuliadelellis103) on

Il messaggio di Andrea Iannone per Giulia De Lellis non è sfuggito ai fan, in molti hanno ipotizzato che il campione di MotoGP voglia riconquistare la sua ex fidanzata. In questi giorni ha infatti pubblicato un dettaglio che ha ricordato la De Lellis: il tavolino personalizzato da Giulia è infatti rimasto intonso, come se stia ancora aspettando il suo ritorno.

Condannato a 18 mesi

Come reso noto dalla federazione Internazionale Motoclismo, lo scorso dicembre, Andrea Iannone è stato momentaneamente sospeso dopo che nelle sue urine sono state trovate tracce di steroidi anabolizzanti, risalenti – probabilmente – al MotoGp della Malesia, tenutosi lo scorso novembre. A inizio 2020 per Iannone sono arrivate delle nuove analisi che hanno confermato il primo esito.

Il primo aprile Iannone è stato condannato a 18 mesi di squalifica per doping, tuttavia è già in lavorazione il ricorso al Tas, con la speranza di ottenere una sentenza entro il prossimo autunno. I giudici hanno infatti stabilito che ad alterare le analisi del campione di MotoGp è stata una contaminazione alimentare, dovuta a un piatto di carne assunto in un ristorante. Le tracce di drostanolone nel sangue sarebbero quindi dovute a una assunzione accidentale e la speranza è quella di poter tornare a gareggiare entro il prossimo autunno.