Home Musica Alessandra Amoroso come Tiziano Ferro: l’appello in diretta tv

Alessandra Amoroso come Tiziano Ferro: l’appello in diretta tv

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:30
CONDIVIDI

Alessandra Amoroso ha fatto un appello in diretta tv diretto al Governo come ha già fatto Tiziano Ferro in passato e tanti altri cantanti: le sue parole.

alessandra amoroso tiziano ferro

Alessandra Amoroso, intervenuta in diretta tv durante La Vita In Diretta su Rai Uno, ha voluto fare un appello come quello che ha fatto Tiziano Ferro e tantissimi altri cantanti italiani rivolgendosi direttamente al Governo e chiedendo dei seri provvedimenti e dei finanziamenti affinché tutto il mondo della musica, che di fatto è uno spettacolo ed intrattenimento, possa finalmente ripartire.

Il motivo di tutto questo è molto semplice: sebbene siamo in piena pandemia, questo settore, così come tantissimi altri, ha subito un vero e proprio tracollo entrando in una crisi, in Italia e non solo, in cui oggettivamente non nessuno ha la soluzione e ci si trova del tutto impreparati.

Ecco le parole della cantante uscita dalla scuola di Amici di Maria De Filippi che ha avuto modo di parlare insieme ad un’altra grande che ha fatto la storia della musica italiana: stiamo parlando di Fiorella Mannoia.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pino Scotto: “Alessandra Amoroso? Imitazione stonata della Pausini”

Alessandra Amoroso come Tiziano Ferro: l’appello al Governo

tiziano ferro alessandra amoroso

Alessandra Amoroso ha infatti dichiarato e chiesto al Governo italiano, che è impegnato in prima linea a risolvere anche dal punto di vista economico questa gravissima emergenza sanitaria che necessariamente è diventata anche economica, nel più breve ed efficace tempo possibile.

TI POTREBBE INTERESSARE: Victor Allen marito Tiziano Ferro: voglia di un figlio?

Tra i settori più colpivi ovviamente c’è anche quello dello spettacolo e l’artista, che ormai è da parecchio tempo single dopo la fine della sua storia con Stefano Settepani, ha dichiarato che

“Non facciamo questo appello per noi cantanti ma per tutte le persone che lavorano dietro le quinte nel mondo dello spettacolo. Lavoratori che non hanno nessuna garanzia in questo momento storico perché nessuno li ha mai nominati. Saremo gli ultimi a riprendere ma non ci viene detto di più.”

Insomma, l’intento è quello di tutelare non tanto i loro interessi quanto piuttosto di tutte le persone che ruotano attorno al loro successo.