Home Cinema Cinema e Coronavirus, l’Amore salverà il mondo

Cinema e Coronavirus, l’Amore salverà il mondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:41
CONDIVIDI

Cinema e Coronavirus: l’amore ci salverà. Ecco una lista di 10 film che spaziano attraverso gli anni per indagare il mistero insondabile dell’amore.

Antoine e Colette

Ah l’amour, l’amour. Sommo argomento, la tematica amorosa. Da sempre fonte di ispirazione per poeti e filosofi. Nel corso della sua più recente storia, l’amore, nelle sue infinite declinazioni e sfaccettature, è stato ed è anche una delle tematiche più ricorrenti nella Settima Arte. In questi difficili tempi bui, dove un abbraccio o un bacio romantico non paiono più possibili, è quanto mai opportuno ricordare a noi stessi l’importanza di certi gesti affettuosi, che una volta davamo per scontati, ma in questo momento non lo sono più. Nell’attesa di sapere quando potremo riabbracciare le persone amate, ecco una lista di 10 film che ci possono dare in qualche modo una speranza verso un futuro dove l’amore potrà ancora trionfare, forse più forte di prima.

TI POTREBBE INTERESSARE –> Coronavirus, Cinema di isolamento (interiore ed esteriore)

La fontana della vergine (1960), l’amore e la vendetta di un padre

La fontana della vergine

Siamo nella Svezia medioevale, dove un gruppo di balordi violenta e assassina una ragazza. Il padre (Max von Sydow) attuerà una tremenda vendetta. Amore e legame indissolubile quello tra padre e figlia, in un capolavoro straziante ed umanissimo troppo avanti per l’epoca diretto dal maestro svedese Ingmar Bergman.

Antoine e Colette (1962), Truffaut e l’amore adolescenziale

Antoine e Colette

I primi amori, i primi baci, che forse sono quelli più belli, sicuramente quelli che si ricordano con più nostalgia. Antoine (Jean-Pierre Léaud) ha una cotta per Colette, che sembra non considerarlo troppo, anzi, lo vede più come un amico. Un frammento dell’epopea di Antoine Doinel in cui il grande François Truffaut riesce a cogliere alla perfezione le dinamiche amorose tra adolscenti.

La voglia matta (1962), l’amore e la nostalgia per un tempo che fu

La voglia matta

Un uomo che ha già vissuto la sua vita viene travolto dalla purezza e dalla spensieratezza di una giovane ragazza. Passeranno un’indimenticabile giornata fuori dal tempo in una casa che si affaccia sul mare. Ugo Tognazzi e Catherine Spaak diretti da Luciano Salce formano una “strana” coppia difficile da dimenticare, fra nostalgia per la giovinezza e responsabilità dell’età adulta.

La paura mangia l’anima (1974), amore travagliato in Germania

La paura mangia l’anima

Donna di mezza età conosce un arabo in un bar durante una serata piovosa. Sarà l’inizio della loro travagliata storia d’amore, osteggiata dai parenti di lei e da una società in cui il razzismo e il perbenismo di facciata la fanno da padrone. Immenso melodramma di grande sensibilità ed umanità, fra i migliori lavori del regista tedesco Rainer Werner Fassbinder.

La moglie dell’aviatore (1981), il canto d’amore di Rohmer

La moglie dell’aviatore

Il giovane studente François sospetta che la sua fidanzata nutra ancora del tenero per il suo ex, un aviatore donnaiolo. Con l’aiuto di una ragazza conosciuta per caso, si mette a pedinare l’uomo. Quint’essenza del cinema rohmeriano, la pellicola mette in gioco tutto quello che c’è da sapere sull’amore.

Starman (1984), l’amore arriva dalle stelle

Starman

Quando un extraterrestre (Jeff Bridges) prende le sembianze del tuo defunto marito, le cose potrebbero prendere una piega inaspettata. John Carpenter dirige un film di fantascienza di buoni sentimenti che non delude.

Una storia vera (1999), amore fraterno

Una storia vera

Alvin Straight (il titolo originale, The Straight Story, rende meglio) decide di compiere un lungo viaggio attraverso gli States per raggiungere suo fratello Layle, che non vede da anni, il tutto a bordo di… un tagliaerba. Deliziosa riflessione sulla vita e sulla morte in un insolito film di David Lynch, che ci aveva abituato diversamente, ma che magnificenza.

Ferro 3 – La casa vuota (2004), amore tra sogno e realtà

Ferro 3 – La casa vuota

Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno. Un misterioso ragazzo penetra nelle case in assenza dei proprietari per mettere a posto le cose, riparando, per esempio, oggetti rotti. Si imbatte in Sun-hwa, una donna maltrattata dal marito. Storia d’amore sui generis di una profondità e sensibilità disarmanti, quella diretta dal coreano Kim ki-Duk, le cui immagini sono pura poesia.

Two Lovers (2008), l’amore è una scelta?

Two Lovers

L’amore è anche una scelta difficile fra due donne per Leonard (Joaquin Phoenix), indeciso se percorrere la via facile di una ragazza infatuata di lui, o quella più ardua e senza certezze concrete rappresentata dall’enigmatica vicina di casa (Gwyneth Paltrow). Dramma amoroso sublime di James Gray, che pone non poche domande su cosa sia giusto o sbagliato in amore, dove una scelta (o una non scelta) ti può cambiare la vita.

Enter the Void (2009), amore oltre la morte

Enter the Void

Oscar e Linda, fratello e sorella, vivono a Tokyo. Quando lui, spacciatore, muore, lascia un vuoto incolmabile in Linda, che si trova sola ed abbandonata in una città spettrale dominata dalla luce del neon. L’anima di Oscar continua a vagare su Tokyo per cercare di stare vicino alla sorella. Opera magna del regista franco-argentino Gaspar Noé, che dà vita a un trip lisergico ed allucinato legato indissolubilmente alla forza dell’amore.