Home News Dramma per Pep Guardiola: grave lutto per il tecnico

Dramma per Pep Guardiola: grave lutto per il tecnico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:43
CONDIVIDI

Grave e brutto lutto per l’attuale allenatore del Manchester City Pep Guardiola. Ecco che cosa è successo al tecnico spagnolo.

Pep Guardiola

Pep Guardiola in lutto. L’attuale allenatore del Manchester City deve infatti fare i conti con una grande perdita familiare, ossia quella mamma, che si è spenta nella giornata di oggi all’età di 82 anni. La donna era negli scorsi giorni risultata positiva al Coronavirus e le sue condizioni sono via via sempre più peggiorate. A dare l’annuncio della sua scomparsa è stata la stessa società inglese con un tweet apparso sul profilo ufficiale, che ha voluto manifestare e mostrare vicinanza e affetto al proprio tecnico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Kiefer Sutherland, lutto per l’attore ma non è Coronavirus

Lutto per Pep Guardiola, addio alla mamma

La notizia è stata immediatamente condivisa da migliaia di persone dopo che è stata comunicata dal club britannico sui social network: “La famiglia del Manchester City è devastata nel riferire oggi la morte della madre di Pep Guardiola, Dolors Sala Carrió a Manresa, a Barcellona,dopo aver contratto il coronavirus. Aveva 82 anni“, questa la nota pubblicata dal Manchester City e apparsa anche sul proprio sito ufficiale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coronavirus, Pink è positiva? Ecco le sue condizioni

Sono arrivate poi anche le condoglianze per il buon Pep: “Tutti coloro che sono associati al club inviano le loro più sentite condoglianze a Pep, alla sua famiglia e a tutti i loro amici in questo momento così doloroso e difficile“. Tanta la vicinanza e l’affetto mostrati all’allenatore iberico subito dopo l’accaduto e il grave personale che l’ha colpito. Messaggi di tifosi non solo inglesi, ma anche spagnoli. D’altronde non può essere dimenticato che Guardiola ha fatto la storia anche del Barcellona, sia come giocatore che come allenatore, vincendo moltissimi trofei sia nazionali che internazionali. E i supporter catalani non l’hanno certo dimenticato.