Home Televisione Paolo Bonolis e Carlo Conti su Pippo Baudo: retroscena infuocato

Paolo Bonolis e Carlo Conti su Pippo Baudo: retroscena infuocato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:36
CONDIVIDI

Paolo Bonolis e Carlo Conti hanno svelato un vero e proprio retroscena infuocato su Pippo Baudo: ecco che cos’è successo tra i tre conduttori in Rai.

paolo bonolis carlo conti

Paolo Bonolis e Carlo Conti sono due persone che hanno fatto la storia della tv e che hanno contribuito a renderla quella che è oggi. I due he hanno davvero tantissime di storie da raccntare: da quando hanno avuto l’idea di creare un format insieme a, soprattutto, un episodio davvero inaspettato su Pippo Baudo.

Ecco il retroscena davvero inaspettato sul noto conduttore siciliano, un vero e proprio pilastro della televisione. Il tutto risale a tantissimi anni fa ma i due lo hanno ricordato con molto piacere e con un pizzico di ironia.

TI POTREBBE INTERESSARE: Maurizio Costanzo, tristezza per l’addio di Paolo Bonolis

Paolo Bonolis e Carlo Conti: retroscena infuocato su Pippo Baudo

Carlo Conti

Bonolis ha infatti dichiarato in un’intervista su sdl.tv che Pippo Baudo si arrabbiava tantissimo con lui quando, dopo la fine della puntata di Luna Park, lui si girava verso il pubblico e urlava che l’appuntamento era per il giorno seguente quando ci sarebbe stato ancora il “Pippone nazionale”.

L’uomo si arrabbiava davvero tantissimo e dietro le quinte lo riprendeva: insomma, sono arrivata davvero tantissime sgridate ma poi, alla fine, è arrivata anche tantissima stima che si è consolidata nel corso degli anni.

TI POTREBBE INTERESSARE: Carlo Conti, quarantena da Coronavirus a Firenze: come sta?

Conti ed il marito di Sonia Bruganelli hanno anche pensato ad un format insieme davvero pioneristico: creare una squadra di cantanti per uno e metterli in gara. Il pubblico da casa vota e decide chi dovrà vincere, magari con l’aggiunta di Antonella Clerici che avrà il ruolo di valletta e che dovrà essere contesa dai due conduttori/sfidanti.

Ironia oppure realtà? Staremo a vedere che cosa accadrà, ma per il momento è ancora tutto in stand-by.