Home Televisione Barbara D’Urso lascia la tv? I fan firmano una petizione

Barbara D’Urso lascia la tv? I fan firmano una petizione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:55
CONDIVIDI

Barbara D’Urso chiude tutti i suoi programmi? Mediaset ovviamente non sarebbe assolutamente d’accordo, tuttavia sul web la petizione prende forma.

Coronavirus, Barbara D'Urso fan infuriati: "Chiedi scusa"

Barbara D’Urso nei guai: i suoi programmi potrebbero essere inaspettatamente cancellati? Al momento questo è uno scenario davvero improbabile se non impossibile, tuttavia dopo la sua preghiera (l’eterno riposo) in diretta tv con Matteo Salvini, una piccola parte di telespettatori ha ritenuto che si fosse toccato un punto davvero bassissimo di televisione.

Per questo motivo dei fan hanno fatto partire e girare una petizione che chiederebbe a Mediaset, che con i programmi di Carmelita, piacciano o meno, ottiene sempre ascolti e share a dir poco straordinari, di chiudere tutto: Pomeriggio Cinque, Domenica Live e Live – Non è la D’Urso.

Insomma, alcuni fan con questa petizione, che già conta oltre 40 mila firme e sono in netto aumento, vorrebbero sostanzialmente licenziarla.

TI POTREBBE INTERESSARE: Barbara D’Urso, il pubblico: ma cosa fai di prima mattina?

Barbara D’Urso, petizione per chiudere i suoi programmi

Live Barbara d'Urso martedì
Live non è la d’Urso: niente martedì sera

La petizione contro i programmi di Barbara D’Urso sta subito diventando virale nel mondo del web. La conduttrice è preoccupata?

Al momento non ha ancora fatto sapere nulla ma non sembrerebbe proprio ed il motivo va ricercato nel fatto che, comunque sia, il suo contratto ed il suo posto all’interno di Canale 5, visti i numerosi apprezzamenti di tutti i suoi fan ed ascolti tv stellari, sono comunque ben saldi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Coronavirus, Barbara D’Urso: questa è l’unica speranza

Alcuni telespettatori, però, non hanno gradito questa preghiera in diretta con il leader della Lega Salvini: l’accusa mossa a loro due va ricercata nel fatto che, comunque sia, l’Italia è e rimane un paese laico.

Insomma, questa operazione, secondo loro, sarebbe soltanto un modo come tanti per sfruttare questa situazione causata dal coronavirus per fare colpo sulle persone nonostante non si abbia alcuna esperienza religiosa.

I due, tuttavia, va fatto presente, non è un mistero che siano profondamente cattolici.