Home Cinema Coronavirus, Terrence McNally è morto: ha fatto la storia del cinema

Coronavirus, Terrence McNally è morto: ha fatto la storia del cinema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:44
CONDIVIDI

E’ morto Terrence McNally, uno dei più importanti drammaturghi americani che hanno fatto la storia del cinema. L’uomo aveva contratto il coronavirus.

terence mcnally
Terrence McNally

La notizia ha sconvolto tutto l mondo del cinema e non solo: Terrence McNally è morto a causa del coronavirus dopo aver contratto la malattia nelle scorse settimane. L’uomo, che è venuto a mancare all’età di 81 anni, è deceduto in un ospedale della Florida a causa delle complicazioni causate dal Covid-19.

L’uomo, infatti, ormai da parecchio tempo combatteva contro un cancro ai polmoni, un vero e proprio male incurabile che non gli ha lasciato scampo. Se ne va un grandissimo che nell’arco della sua carriera era riuscito ad ottenere ben cinque Tony (ossia il corrispettivo del premio Oscar per il teatro) ma anche un Emmy ed una candidatura al premio Pulitzer per la drammaturgia.

Ecco le sue opere più famose: ci ha lasciato un grandissimo del mondo del teatro, che ha fatto del palcoscenico e dell’arte della parola un vero e proprio cavallo di battaglia.

TI POTREBBE INTERESSARE: Elisa Toffoli, la domanda fa impazzire i fan: novità in arrivo

Coronavirus, Terrence McNally morto: quanti anni aveva?

terence mcnally coronavirus morto

Terrence McNally è morto all’età di 81 anni, ma la sua carriera non è stata soltanto nel mondo del teatro: ha infatti scritto la sceneggiatura del film Paura d’amare con Al Pacino e Michelle Pfeiffer, con i due famosissimi attori che hanno dato vita ad una delle storie d’amore più iconiche del mondo del cinema.

TI POTREBBE INTERESSARE: Coronavirus: Grey’s Anatomy regala guanti e mascherine

Ecco, la mente pensante che ha scritto queste bellissime scene, che le ha pensate per primo, è stato proprio il drammaturgo americano. Il mondo dello spettacolo piange quindi oggi uno dei suoi più importanti e famosi interpreti che, sempre più spesso dietro le quinte, ha avuto modo di farsi un nome ritagliandosi uno spazio davvero importante ed il rispetto di tutti gli addetti ai lavori.

Tra le sue opere più famose ricordiamo “Il bacio della donna ragno”, “Master Class” e “Amore! Valore! Compassione!” Ci mancherà.