Home News Andrea Camilleri sul coronavirus: il messaggio che arriva dal passato

Andrea Camilleri sul coronavirus: il messaggio che arriva dal passato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:45
CONDIVIDI

Andrea Camilleri è stato uno degli scrittori più amati di tutta Italia che, in un suo vecchio libro, ha scritto di una peste simile al coronavirus.

Andrea Camilleri
Andrea Camilleri

Andrea Camilleri è stato uno dei più grandi scrittori in Italia e nel mondo, creatore di tantissimi personaggi passati alla storia della letteratura come ad esempio il Commissario Montalbano.

Inconsapevolmente, però, il noto scrittore scomparso circa un anno fa ha mandato un “messaggio”, per così dire, a tutti all’interno di uno dei suoi libri più amati e che, sicuramente, oggi più che mai è moderno ed attuale vista l’epidemia di coronavirus.

Ecco di cosa si tratta: i suoi fan non se lo dimenticheranno mai.

TI POTREBBE INTERESSARE: Andrea Camilleri, dopo la morte un ricordo speciale

Andrea Camilleri, coronavirus: il ricordo dello scrittore

andrea camilleri come sta condizioni salute

Camilleri nel suo libro “La setta degli angeli” aveva parlato di una colera che, nel 1901, aveva colpito l’Italia. In realtà, però, questa vera e propria epidemia, in quel caso, non era reale ma tutti lo hanno creduto e, per questo motivo, si crearono quelle che oggi vengono definite “fake news”, ossia notizia false che rimbombano da una parte e dall’altra.

Si teme una vera e propria “invasione” del Maligno ed iniziano ad infamare colui che viene visto come il capro espiatorio di tutto questo, Teresi, che sembra essere quasi in combutta con il diavolo.

TI POTREBBE INTERESSARE: Amadeus boccia l’idea di Fiorello: era qualcosa di unico

Sicuramente questo libro, che consigliamo caldamente, ha senz’altro degli agganci con il nostro presente: purtroppo per noi, però, l’epidemia da Covid-19 è assolutamente reale anche se, purtroppo, sul web e non solo continuano a circolare tantissime notizie false, vere e proprie bufale, che contribuiscono a creare un “nemico” da combattere.

Dapprima era stato individuato il popolo cinese, ora siamo noi italiani: insomma, l’importante è dare sempre la colpa a qualcuno. Camilleri, anche in questo caso di aveva vista davvero lunga ed il suo messaggio ci fa capire quanto la storia, ancora una volta, si ripeta sempre. I Promessi Sposi, in tal senso, ne sono un chiaro esempio.