Home Serie TV Grey’s Anatomy “colpita” dal coronavirus: la scelta è obbligatoria

Grey’s Anatomy “colpita” dal coronavirus: la scelta è obbligatoria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:18
CONDIVIDI

Il cast di Grey’s Anatomy corre ai ripari per cercare di combattere il coronavirus: la scelta della produzione infatti è assolutamente obbligatoria.Patrick Dempsey ha messo al chiodo il camice del Dottor Stranamore per vestire i panni di Harry Quebert, questa sera su Canale 5. 

Il coronavirus non sta facendo correre ai ripari soltanto l’Italia ma anche tutto il resto del mondo, Stati Uniti compresi. E’ quello che è accaduto al cast di Grey’s Anatomy che, nel bel mezzo delle registrazioni della nuova stagione, ha deciso di chiudere i battenti, almeno per il momento, rimandando il tutto a data da destinarsi.

La serie tv medical più famosa della tv, creata dalla penna di Shonda Rhimes, ha infatti bloccato tutto per non creare problemi di salute a tutti i suoi attori del cast e, soprattutto, agli addetti ai lavori che erano sul set.

Il tutto è stato al momento sospeso fino a data da destinarsi e al momento non c’è ancora una data precisa riguardante il rientro a lavoro: l’epidemia di Covid-19 è una cosa serie e, ad oggi, è davvero difficile comprendere quando il tutto potrà tornare ad essere qualcosa di normale.

TI POTREBBE INTERESSARE: Leonardo Greco positivo al coronavirus: svelato un retroscena inaspettato

Coronavirus, Grey’s Anatomy corre ai ripari

grey's anatomy
Grey’s Anatomy

L’annuncio è stato dato direttamente dalle pagine social della serie tv prodotta dall’Abc, ma ovviamente non c’è soltanto Grey’s Anatomy ad aver preso questa, seppur sofferta, necessaria soluzione: sono davvero tantissime le serie tv che, registrando, hanno deciso di compiere questa scelta.

Ecco il post su Instagram.

TI POTREBBE INTERESSARE: La prova del cuoco non va in onda: cambia la programmazione Rai

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grey’s Anatomy si aggiunge alla lista di serie TV che sospendono la produzione a causa della pandemia di coronavirus. “Per un’abbondanza di cautela, la produzione di Grey’s Anatomy è rinviata con effetto immediato,” -la showrunner/ EP Krista Vernoff, regista/ EP Debbie Allen e il produttore di linea James Williams in una lettera al cast. “Stiamo a casa per almeno due settimane e in attesa di vedere come si evolve la situazione coronavirus. Questa decisione è stata presa per garantire la salute e la sicurezza dell’intero cast e dell’equipaggio e la sicurezza dei nostri cari al di fuori del lavoro, ed è stata presa secondo il suggerimento del sindaco Garcetti di non riunirci in gruppi di oltre 50 persone. “Stai al sicuro, stai in salute, rimani idratato, stai a casa il più possibile, e lavati spesso le mani. Vi terremo informati. Grazie per tutto quello che fate!” Lo stop si è verificato a seguito della produzione dell’Episodio 21 della Stagione 16 (di 25 episodi totali).

Un post condiviso da Grey’s Anatomy – Italia (@greysanatomy_italia) in data: