Home Televisione Coronavirus, Amici prende una decisione inaspettata sul Serale

Coronavirus, Amici prende una decisione inaspettata sul Serale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:00

Il coronavirus spaventa moltissimo anche il Serale di Amici di Maria De Filippi: gli autori del programma hanno preso una decisione inaspettata.

maria de filippi

Maria De Filippi rischia seriamente di dover spostare a causa della recente epidemia di coronavirus la prossima puntata del Serale di Amici. Questa epidemia, che adesso non riguarda soltanto il nord Italia, sta cambiando non poco tutti i palinsesti tv creando parecchi problemi a tutti gli addetti ai lavori.

Si stava pensando, quindi a spostare di un giorno la seconda puntata del programma, giunto alla fase finale e decisiva, al giovedì: è tutto vero oppure no? E soprattutto, per quale motivo? Lo ha svelato Davide Maggio che sul proprio profilo Twitter ha provato a dare una spiegazione che appare verosimile, ma staremo a vedere se sarà vero e confermato anche dai vertici Mediaset oppure no.

TI POTREBBE INTERESSARE: Maria De Filippi contro Tina Cipollari: ecco cosa ha deciso

Coronavirus, Serale di Amici non va in onda?

Fabio Fazio Maria De Filippi
Fabio Fazio non saluta Maria De Filippi , come mai?

Ecco che cos’ha postato il noto giornalista su Twitter riguardo al possibile rinvio ed anticipo della seconda puntata del Serale di Maria De Filippi a giovedì invece del venerdì, che da quest’anno è il giorno, almeno sulla carta, adibito a questo programma:

TI POTREBBE INTERESSARE: Fabio Fazio non saluta Maria De Filippi: imbarazzo a Che tempo che fa

Il motivo quindi sarebbe da attribuire al fatto che i vertici Mediaset vorrebbero avere una bella cornice di pubblico in studio, fatto che il giorno successivo potrebbe non essere più possibile.

Non è infatti bello né per i concorrenti ma soprattutto per il pubblico a casa, televisivamente parlando, avere uno studio vuoto senza pubblico in quanto mancherebbe quel sottofondo che rende tutto senz’altro più interessante. Al momento, comunque, non c’è ancora nulla di ufficiale.