Home News Cesara Buonamici problema all’occhio: cosa le è successo?

Cesara Buonamici problema all’occhio: cosa le è successo?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:32

Cesara Buonamici è uno dei volti più amati del TG5, negli anni in molti hanno notato il suo problema all’occhio ma cosa le è successo? Ecco tutto quello che sappiamo.

Cesara Buonamici problema all'occhio

Questo pomeriggio andrà in onda su Canale 5 una nuova puntata di Verissimo, il talk condotto da Silvia Toffanin ospiterà quattro dei volti dell’informazione in casa Mediaset: Cesara Buonamici, Alessandra Vieri, Federica PanicucciBarabara D’Urso.

Cesara Buonamici problema all’occhio: cosa le è successo?

Cesara Buonamici problema all'occhio: cosa le è successo?

Cesara Buonamici è una delle giornaliste italiane più apprezzate, il suo talento è secondo solo alla sua dedizione al lavoro, tanto che la donna ha continuato al lavorare pur avendo un problema all’occhio, oggi fortunatamente risolto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE->CESARA BUONAMICI, SEGRETO INCONFESSABILE:” ERO OSSESSIONATA”

Per diverso tempo durante la messa in onda del Tg 5 il pubblico a casa ha potuto notare come la giornalista muovesse solo l’occhio sinistro per leggere gli appunti. Il suo occhio destro era totalmente immobile, per ammissione della stessa Cesara il problema era dovuto a un disturbo chiamato nevralgia al trigemio, una sindrome cronica causa di terribili dolori.

Nel 2006 Cesare Buonamici volle rassicurare i suoi numerosi fan: “Ho avuto una nevralgia al trigemino e il mio dottore mi ha prescritto un anestetico che mi ha bloccato temporaneamente la faccia.”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> CESARA BUONAMICI, TUTTO QUELLO CHE SAPPIAMO SUL SUO CONTO

Controversie

Sempre il 2006 segnò nella carriera di Cesara Buonamici una macchia, enne infatti sospsesa per sei mesi dall’ordine dei giornalisti del Lazio. Alcune intercettazioni rivelarono infatti che la giornalista tentò di raccomandare l’imprenditore Ugo Bonazza presso il ministro dell’ambiente Matteoli per lo sblocco di una pratica.

Nelle intercettazioni della procura di Potenza si parla anche di una negoziazione per un compenso di circa 10.000. Soldi che la Buonamici nega di aver mai ricevuto. La situazione si risolse per il meglio e la giornalista tornò all’edizione serale del Tg 5 a partire dal b14 maggio 2007.