Home Cinema La Partita, la recensione del film con Francesco Pannofino

La Partita, la recensione del film con Francesco Pannofino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:54
CONDIVIDI

La Partita è un film sportivo che sa coinvolgere ed appassionare lo spettatore con un Francesco Pannofino in stato di grazia.

La Partita Il Film

Dopo varie partecipazioni a festival italiani ed internazionali, il nuovo lavoro del regista Francesco Carnesecchi approda nei cinema italiani grazie a Zenit Distribution.

La Partita, ecco la trama del film:

L’allenatore Claudio Bulla ha l’occasione perfetta per la sua rivalsa. Si gioca il campionato. Tutto è nelle sue mani. Francesco Pannofino in stato di grazia interpreta l’allenatore Claudio Bulla, in ricerca di un punto di svolta, la sua rivincita contro tutto e tutti. Sa bene che ciò che più conta, non è unicamente la voglia di vincere, ma l’unione e il gioco di squadra. Se la dovrà vedere con personaggi ambigui e meschini che faranno riaffiorare il suo passato burrascoso.

TI POTREBBE INTERESSARE >>>Davide Petrucci ex fidanzato Valeria Bigella chi è? Una fine dolorosa

La Partita, la recensione del film con Francesco Pannofino

Francesco Pannofino

Il nuovo lavoro di Francesco Carnesecchi è un film sportivo che tratta del calcio giocato, in special modo quello di periferia. Un calcio non molto chiacchierato, ma che sa offrire gioie e dolori tanto quanto quello più blasonato. L’intento di Carnesecchi è quello di costruire una storia dal forte impatto drammatico, ma che sappia anche far sorridere nei momenti più spensierati. Difatti si potrebbe dire che il film “La Partita” sia a tutti gli effetti un racconto corale, dove la fanno da protagonisti i vari attori in scena.

La regia attenta e curata di Carnesecchi li segue passo passo in ogni loro movimento, non perdendoli mai di vista. Spicca più in alto di tutti Francesco Pannofino mai così bravo come in questo caso; il suo Claudio Bulla è un allenatore dal carattere burbero, ma allo stesso tempo intraprendente e caparbio. Nonostante qualche difetto di troppo nella sceneggiatura e qualche prova attoriale discutibile, complice probabilmente il progetto a basso budget, il film La Partita riesce comunque a mantenere viva l’attenzione dello spettatore grazie alla sua semplicità e per certi versi unicità.

TI POTREBBE INTERESSARE >>>Mia Martini suicida: nuovi dettagli sulla morte di Mimì

Il trailer del film