Home Personaggi Caterina Balivo attaccata su Instagram da dell’idiota a un utente

Caterina Balivo attaccata su Instagram da dell’idiota a un utente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:29
CONDIVIDI

Caterina Balivo è stata attaccata su Instagram per aver espresso un messaggio di cordoglio per la morte di Kobe Bryant, ecco cosa è successo

Caterina Balivo
Caterina Balivo (Getty Images)

In seguito al triste annuncio della morte di Kobe Bryant e di sua figlia Gianna Maria, avvenuta lo scorso 23 gennaio, sono stati in molti a manifestare il proprio cordoglio per la tragedia. Tra questi anche Caterina Balivo ha ritenuto di dover postare un ricordo del campione  e lo ha fatto con un post su Instagram: “Non ci credo che te ne se andato.. tutti abbiamo fatto il tifo per te e ti abbiamo sempre ammirato come uomo e campione Kobe Bryant .. La vita davvero è una e imprevedibile”.

LEGGI ANCHE: Kobe Bryant: Simona Ventura ricorda il sogno che non ha realizzato

Le sue parole di ammirazione, incredulità difronte a quanto accaduto e di ammirazione per il campione, hanno suscitato un’inaspettata ondata di polemiche e di indignazione da parte dei suoi followers. Il tutto comincia con un commento da parte di un utente che al post risponde: “Ma sai almeno chi è?”, cui la Balivo risponde con un’offesa dando dell’idiota.

Caterina Balivo e il messaggio di cordoglio per Kobe Bryant: piovono critiche ed accuse di mancanza di sensibilità

Kobe
Kobe Bryant (Instagram screenshot)

Da lì in poi si susseguono a pioggia una serie di altri commenti, alcuni mostrano solidarietà nei confronti della conduttrice partenopea, altri invece sono di tutt’altro tenore e in tanti chiedono il silenzio difronte a queste tragedie, considerando le espressioni di commiato come semplici frasi di circostanza che servono soltanto a guadagnare consensi agli occhi della gente.

LEGGI ANCHE: Albano e Romina, arriva il colpo di scena: “Non si sono mai lasciati”

In tanti hanno dunque ritenuto il messaggio della Balivo “Di pessimo gusto”, considerandolo come “Una caduta di stile in pieno”, qualcuno poi invita ad evitare inutili post strappa lacrime e invita: “Lasciateli riposare in pace piuttosto che coinvolgerli nell’ipocrisia”.

Altri ancora invitano a riflettere sul fatto che nella tragedia hanno perso la vita anche altre persone e che non esprimere la propria vicinanza anche a loro è sintomatico di una mancanza di sensibilità.