Home Televisione Garrett Rogers, Vite al limite: tutto per un lutto familiare

Garrett Rogers, Vite al limite: tutto per un lutto familiare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:12
CONDIVIDI

Il ventenne Garrett Rogers ha deciso di partecipare al programma Vite al limite dopo che il padre Chris è stato colpito da un infarto.

Garrett Rogers Vite al limite
Garrett Rogers Vite al limite

Stasera su Real Time sarà raccontato il proseguimento del percorso di Garrett Rogers, il ragazzo del Kansas che ha preso parte al programma My 600lb life, (in Italia Vite al limite), insieme a sua zia Robin McKinley. Inizialmente doveva essere suo padre Chris a intraprendere la cura nella clinica del dottor Nowzaradan insieme a sua sorella, ma un infarto improvviso glielo ha impedito. Proprio questo nefasto evento ha convinto il giovane Garrett ha sostituire il papà e a iniziare a farsi curare dal celebre dottore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Robin McKinley Vite al limite: una questione familiare

Garrett Rogers, Vite al limite: tutto per un lutto familiare

Robin McKinley zia di Garrett
Robin McKinley zia di Garrett

Quando Garrett Rogers per la prima volta si è presentato nella clinica di Nowzaradan a Houston, in Texas, pesava ben 275 kg. Grazie al programma, durante i 12 mesi di alimentazione controllata, analisi ed esercizio fisico, è arrivato a perdere 122 kg. Un grande risultato che ha molto probabilmente motivato il giovane, che si è impegnato moltissimo per raggiungere questo traguardo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Vite al limite, chi è il figlio del dottor Nowzaradan

Il secondo episodio di Vite al limite che andrà, come detto, in onda stasera su Real Time, vedrà quindi tra i protagonisti proprio Garrett e sua zia Robin, che continueranno ad affrontare questo cammino facendosi forza insieme, per arrivare all’obiettivo del peso forma tanto agognato.