Home Televisione Donatella Rettore: “Io gravemente malata, la morte è un rischio”

Donatella Rettore: “Io gravemente malata, la morte è un rischio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:29
CONDIVIDI

Donatella Rettore sarà ospite in apertura a Domenica In. La donna ha più volte raccontato uno degli episodi che hanno sconvolto la sua vita e creato preoccupazione per il pubblico italiano che la ama tanto.

Donatella Rettore
Donatella Rettore

La donna a Diva e Donna raccontò: “Ho scoperto a 29 anni di avere la talassemia. Devo stare molto attenta perché le mie difese immunitarie sono basse. Nel 1992 ho rischiato di morire. Avevo spesso delle emorragie gastro-intestinali e renali. Fui presa per i capelli, me ne stavo andando. Da questo episodio la voglia di ricominciare a vivere è stata immediata“. Oggi la cantante sta bene anche se ha precisato che deve comunque fare molta attenzione alla condizione di salute che la riguarda.

Donatella Rettore: tornerà sull’episodio a Domenica In?Claudio Rego marito Donatella Rettore,

Donatella Rettore è l’ospite di punta della puntata di Domenica In di oggi, 26 gennaio 2020. La donna racconterà anche le sue prossime esibizioni e cosa le prospetterà il lavoro. Certo è che la vedremo ancora sui nostri palcoscenici a fare quello che meglio le riesce, cantare. Artista completa e dotata di grandissima personalità negli anni ha fatto innamorare di lei un pubblico intero, sempre pronto ad apprezzarne le capacità artistiche, ma anche quelle personali.

Leggi anche —> La polemica su Donatella Milani

La carriera

Donatella Rettore è una grandissima artista italiana. Nata a Castelfranco Veneto l’8 luglio del 1953 ha iniziato la carriera ad appena venti anni. Da lì sono stati prodotti 20 album di cui 14 studio, 1 live e 5 raccolte ufficiali. Il suo debutto è arrivato nel 1975 quando è uscito per Edibi Record l’album “Ogni giorno si cantano canzoni d’amore”. Il tema è sempre stato molto legato all’amore, dimostrando grandissima sensibilità per una donna molto bella e amata dal pubblico.

Leggi anche —> La pesante accusa della Rettore a Lady Gaga

Il suo successo indimenticabile rimane “Kobra” con il quale ha vinto nella categorie Donne al Festival Bar 1980. Festival che ha vinto altre sette volte, tra le canzoni famosissima anche quella del 1982 Lamette. Le sue canzoni hanno avuto il merito di entrare nelle orecchie e nel cuore della gente, regalando grandi emozioni e riuscendo a suscitare l’attenzione del pubblico. Staremo a vedere se ci saranno ulteriori sviluppi oggi da Mara Venier dove racconterà molto della sua vita e della sua carriera.

Video esibizione con “Kobra”