Home News WhatsApp non funziona: dal 1 febbraio cambia tutto

WhatsApp non funziona: dal 1 febbraio cambia tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:54

WhatsApp non funziona dal 1 febbraio? La più famosa app di messaggistica istantanea annuncia nuovi cambiamenti: le versioni degli smartphone coinvolte.

whatsapp non funziona
whatsapp non funziona

Dopo i cambiamenti che hanno coinvolto WhatsApp dal 1 gennaio 2020, sembra che ce ne siano altri piuttosto sostanziali dal 1 febbraio 2020, ossia soltanto dopo un mese dopo. Come già accaduto ad inizio anno, infatti, gli aggiornamenti riguarderanno i sistemi operativi degli smartphone più vecchi sia di Android 2.3.7 sia iOS8.

Queste versioni, infatti, non supporteranno più l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa al mondo. In Italia, però, l’Unione Nazionale Consumatori non ci sta e chiede ripetute garanzie: la protesta, quindi, potrebbe finire per vie legali. L’avvocato Massimiliano Dona, che è il presidente dell’Unc, ha dichiarato di aver chiesto delle risposte concrete alla proprietà dell’app con l’obiettivo di dare garanzie ai suoi utenti che sono milioni e milioni soltanto in Italia.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: Fabio Rovazzi e Fedez in tribunale? La fine di un’amicizia

WhatsApp non funziona dal 1 febbraio? Versioni Smartphone a rischio

whatsapp

L’avvocato Dona ha infatti dichiarato che ha chiesto a WhatsApp se ci saranno delle limitazioni nell’utilizzo dell’applicazione di messaggistica istantanea e, se sì, di che natura saranno.

La preoccupazione, infatti, è quella di avere problemi legati alla privacy e, soprattutto, alla sicurezza dei dati sensibili. Ovviamente, in seconda battuta ma comunque molto importante, è anche la questione legata agli archivi dei messaggi vecchi e tutta la questione degli allegati che gli utenti si inviano ogni giorno, come foto, audio e video.

La finalità ultima ovviamente è la tutela della privacy e dei dati sempre più sensibili che ogni giorno transitano online, tra smartphone, che ogni giorno che passa diventa sempre di più una vera e propria “scatola nera” contenente qualsiasi tipo di dati che, se finiti in mani sbagliati, possono essere davvero pericolosi.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: Fidanzata Valentino Rossi a Sanremo 2020: le foto della valletta