Home News Girolamo Savonarola, l’incredibile storia: dalla scomunica al rogo

Girolamo Savonarola, l’incredibile storia: dalla scomunica al rogo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:45
CONDIVIDI

Girolamo Savonarola è il personaggio realmente esistito presente nella serie tv I Medici, qui viene interpretato da Francesco Montanari.

girolamo savonarola
savonarola

Questa sera su Rai 1 andrà in onda una nuova puntata de I Medeci 3, la fortunata serie dal grande successo internazionale.

Tante novità per questa terza puntata: farà il suo ingresso Caterina Sforza, la donna che avrà un ruolo decisivo, e vedremo Lorenzo De Medici alle prese con i primi sintomi della malattia che lo condurrà alla morte.

Girolamo Savonarola

Girolamo Savonarola è passato alla storia per la sua predica anticasta che lo portò alla scomunica e al rogo.

Il noto frate domenicano, originario di Ferrara, fu impiccato e arso sul rogo a Firenze insieme ai suoi due confratelli Silvestro e Domenico, tutti accusati di eresia.

A scomunicarlo fu Papa Alessandro Vi, il successo di Papa Innocenzo VIII (interpretato nella serie dal talento nostrano Neri Marcorè).

Girolamo si distinse sempre dagli ecclesiastici del suo tempo, ebbe fin da subito a cuore le anime e i poveri, il frate cercò di spingere verso un rinnovamento della Chiesa.

Ciò gli valse le ire di Papi e governanti che vedevano in lui un pericoloso sobillatore.

Predisse la morte di Lorenzo il Magnifico

Lorenzo Il Magnifico volle il parroco a Firenze e dopo essere stato accusato di governare con superbia e corruzione minacciò Girolamo di confino.

Savonarola rispose predicendo la morte di Lorenzo De Medici “Io sono forestiero e lui cittadino e il primo della città; – aggiungendo – io ho a stare e lui se n’ha a andare: io a stare e non lui”.