Home Televisione Adriano Olivetti e il computer che conquistò gli Stati Uniti

Adriano Olivetti e il computer che conquistò gli Stati Uniti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58

Adriano Olivetti e la sua storia andranno in onda questa sera, in prima serata su Rai Uno, grazie alla fiction di Michele Soavi.

Adriano Olivetti

Il protagonista è Luca Zingaretti che per l’occasione dovrà interpretare l’industriale arrivato da Ivrea, nella fiction di Rai Uno, dal titolo: Adriano Olivetti- la forza di un sogno.

L’attore, famoso per il suo Commissario Montalbano, in una lunga intervista rilasciata per Famiglia Cristiana, aveva detto: “Di questo personaggio si sa troppo poco, rispetto la portata del suo pensiero”.

Adriano Olivetti e il computer

Adriano Olivetti, l’industriale di origini ebraiche da parte del padre, ha sempre lavorato con i suoi stessi operai, lui stesso era certo che per rendere bene nel lavoro, bisognava essere soddisfatti.

Fin dall’inizio il suo sogno era quello di costruire una macchina che potesse imparare e poi eseguire con facilità, che fosse utile per memorizzare dei dati, ma che allo stesso tempo non costasse molto e fosse alla portata di tutti.

Bisogna dire grazie a lui, se oggi tutti noi abbiamo un computer, è stato il primo a gettare le basi per il lavoro futuro di Steve Jobs e Bill Gates.

Grazie al Programma 101, ha fatto in modo che il sogno di avere un computer su una scrivania o in una stanza di casa si potesse concretizzare.

Il lancio del computer in America

Il lancio vero del computer avvenne a New York nell’ottobre del 1965, con grande successo. Pensate che i primi a capire l’importanza di questo strumento furono proprio gli scienziati della Nasa.

Loro acquistarono quarantacinque per poter studiare le mappe lunari e verificare al giusta traiettoria per il viaggio dell’Apollo 11 che portò l’uomo sulla Luna.

Argia Renda