Home News Ettore Bassi sotto accusa, l’ex moglie: “Sono un ostaggio”

Ettore Bassi sotto accusa, l’ex moglie: “Sono un ostaggio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:06
CONDIVIDI

L’ex moglie di Ettore Bassi lancia una grande accusa nei confronti del noto attore: “Sono un ostaggio”.

Ettore Bassi ha ricevuto delle gravi accuse da parte di Angelica Riboni dalla quale diversi anni fa si è separato.

La donna ha deciso di parlare perché disperata da una situazione famigliare che pare non lasciarle altra soluzione che rivolgersi ai media, ma cosa è successo?

Ettore Bassi sotto accusa

Ettore Bassi e la sua ex moglie Angela Riboni si sono incontrati per la prima volta nel 2000 e nove anni dopo è arrivato il giorno del grande si.

Dalla loro relazione sono nate tre figlie, Caterina, Olivia e Amelia rispettivamente di 17,15 e 5 anni.

La loro relazione si è conclusa per volere di Angela nel 2016, la donna, come riporta Leggo, in merito ha rivelato “Io ed Ettore ci siamo lasciati su mia decisione, ha fatto cose che non ho potuto perdonare“.

La donna non scende nel merito della questione ma rivela un risvolto inaspettato della loro vita famigliare.

“All’inizio la separazione è stata civile per il bene delle nostre figlie” ha rivelato la donna, aggiungendo poi “Ma poi non abbiamo trovato un accordo sulla separazione”.

Leggi anche –>Ettore Bassi è Antonio Piras, La Porta Rossa

Ettore Bassi le ha infatti proposto un mantenimento di 1550 € al mese per le tre figlie e niente per Angelica, alla quale l’attore avrebbe detto ” hai sempre fatto la mantenuta e hai il tuo trullo da cui trarre sostentamento”.

La presenza in famiglia dell’attore è limitata, va dai due ai quattro giorni al mese, e Angelica aveva lasciato il suo lavoro per occuparsi delle bambine.

In più la piccola Amelia ha bisogno di attenzioni speciali e la donna è disperata “Se lui ‘stanzia’ solo due giorni al mese, come faccio a lavorare? Chi si occupa delle ragazze, della loro scuola, della terapia di Amelia?”

La richiesta

La richiesta mossa da Angelica non è per forza economica, vorrebbe almeno la presenta dell’attore per due settimane al mese così mi cerco un lavoro che comunque dovrà per forza essere flessibile e part-time”.

La replica dell’attore non è ancora arrivata e non è detto che rilascerà comunicati pubblici sulla vicenda.